Articoli filtrati per data: Sabato, 01 Settembre 2018 - La Città Futura
Una riflessione decisamente attuale di Gramsci sul sindacato, l’ideologia democratica e il riformismo.
Le autostrade che crollano e le macerie del neo-liberismo italiano.
Pubblicato in Interni |#61bd6d
Come contro vari leader progressisti latinoamericani, anche contro Lula viene adottata la guerra giudiziaria per ristabilire il cosiddetto “ordine”.
Pubblicato in Esteri |#0092FF
La concezione gramsciana dell’ideologia e il compito della scienza.

Il capitalismo usa il razzismo per perpetuarsi e per colpire la classe lavoratrice. Per combatterlo non basta l’atteggiamento umanitario ma serve la coscienza di classe che individui il vero nemico.

Pubblicato in Editoriali |#D43C30
Dall’aggressione delle potenze imperialiste alla guerra civile, dalla vittoria dei Rossi ai motivi della sconfitta in Polonia, dall’Opposizione operaia alla NEP.
Ripristinate "in via sperimentale" fino alla fine di ottobre le corse domenicali dei bus che collegano i centri della zona a Milano. La lotta paga, ma non deve fermarsi qui.
Pubblicato in Interni |#61bd6d
Un bel film che realisticamente denuncia tutta la spietatezza del grande capitalista e che al contempo è un tipico prodotto dell’industria culturale.
Pubblicato in Recensioni |#09b500
Dopo Locarno i grandi eventi cinematografici fanno tappa a Venezia.
Pubblicato in Cultura |#EFA933
Due poesie per raccontare di una terra martoriata da una guerra infinita e ingiusta e della resistenza della sua gente che, tra sangue e macerie, non smette di amarla.
Pubblicato in Cultura |#EFA933

Il primo dopoguerra e la repubblica di Weimar.

Pubblicato in Video |#D43C30
Pin It

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

APPUNTAMENTI

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: