Sabato, 14 Gennaio 2017 13:23

Grazie Zygmunt, non avremo paura

Addio a Zygmunt Bauman, l’ideatore della società liquida postmoderna, iper-individualista, priva dell’idea di comunità e piena di paura dell’incognito e della precarietà dell’esistenza.
Sabato, 10 Dicembre 2016 16:20

Post Trump Stress Disorder

Alcune indicazioni per la cura…
Sabato, 01 Ottobre 2016 11:08

Il tema del lavoro secondo Karl Marx

Per Marx la libertà comunista non è l’uscita dal lavoro ma il superamento del lavoro determinato da una necessità eteronoma ed etero-finalistica.
Sabato, 24 Settembre 2016 10:05

La natura dell’impresa capitalistica

La gerarchia dispotica del capitale spiegata nell’ultimo libro di Domenico Laise, professore marxista de La Sapienza di Roma
Sabato, 03 Settembre 2016 00:10

Ricominciare da Sud

Comunità e Stato a confronto
Sabato, 16 Luglio 2016 11:39

Marx: dalla crisi alla Rivoluzione

Concludiamo questa esposizione dei concetti fondamentali de Il capitale con la teoria della necessaria crisi
Proseguendo nell’esposizione dei lineamenti fondamentali di Il capitale analizzeremo: l’“accumulazione originaria”, l’origine del profitto dal pluslavoro, il “plusvalore assoluto” e “relativo”, la necessità dell’innovazione tecnologica e le condizioni paradossali che produce sui lavoratori salariati.
Sabato, 09 Luglio 2016 11:40

La lotta teorica è prassi - parte II

Solo un partito guidato da una teoria di avanguardia può adempiere la funzione di combattente di avanguardia”
La nozione di feticismo nasce all'interno della riflessione sulla “religiosità primitiva”, ma da questa è trasferita ad altri ambiti culturali

Proseguendo nell’esposizione dei lineamenti fondamentali di Il capitale affrontiamo: il feticismo della merce e l’affermazione di una nuova divinità: il denaro. Vedremo inoltre come la reificazione è resa necessaria dal duplice significato della libertà della forza-lavoro nella società capitalista

Pagina 6 di 10
Pin It

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

APPUNTAMENTI

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: