Il corto circuito di meritocrazia e tagli. E spunta anche l’EXPO.
Se vuoi studiare, chiedi un prestito bancario.
La Confindustria ha “riformato” l’università.
Nuove misure legislative per controllare sempre più la formazione dell’alta cultura

Quello che avviene in Sudan dovrebbe far riflettere tutti quelli che hanno a che fare con il mondo della scuola.

Incremento di sottoscrizioni dell’appello perché Israele si conformi al diritto internazionale.

Venerdì, 27 Novembre 2015 17:09

Il declino dell’idea stessa di università

Il declino dell’università e della ricerca in questo paese è un’operazione sistematica.

L’università pubblica, dopo anni di controriforme, ha ormai perso il suo scopo originario.

Contrariamente a quanto credono i più, i contenuti della “Buona scuola” di Renzi sono già presenti e operativi nelle Università italiane.

Prosegue l’analisi della prof. Ciattini sulla controriforma in chiave liberista dell’università, architettata dal governo. La “buona università” mira a far uscire l’università dalla Pubblica Amministrazione e a introdurre anche in quest’ambito il “jobs act”, la conseguente privatizzazione del rapporto di lavoro per il personale docente.

Pagina 2 di 3
Pin It

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

APPUNTAMENTI

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: