Makibaka si appella alle donne: alzatevi in piedi!

Intervento di Coni Ledesma dell’organizzazione delle donne rivoluzionarie filippine.


Makibaka si appella alle donne: alzatevi in piedi!

Makibaka, un'organizzazione femminile rivoluzionaria alleata con il Fronte nazionale democratico delle Filippine si congratula con Fronte Popolare, con la Lega internazionale delle lotte popolari (ILPS) e con il Peoples' Resource for International Solidarity and Mass Mobilization (PRISM) per l'organizzazione della celebrazione del bicentenario di Karl Marx con il forum, Cambiare il Mondo - Per il Bicentenario di Karl Marx. Ci congratuliamo con voi per aver ribadito ancora una volta l'importanza di studiare gli insegnamenti di Karl Marx, diretti a cambiare l'attuale sistema oppressore e sfruttatore verso il sistema emancipatore del socialismo.

Mentre celebriamo il bicentenario di Karl Marx, è una buona occasione per rileggere i suoi scritti, in particolare sulle donne e come le donne possono essere guidate dai suoi insegnamenti nel loro lavoro politico.

Sebbene Marx non abbia scritto molto sulle donne, i suoi lavori generali danno indicazioni non solo agli uomini, ma anche alle donne nel loro lavoro politico. Ha scritto che le donne sono un esercito globale di riserva di manodopera a basso costo. Attraverso la sua analisi materialista, ha sottolineato come il lavoro domestico non pagato delle donne e nel loro lavoro di riproduzione della vita, ha valore e tale valore è appropriato dalla classe dominante nella società.

Le donne soffrono dello stesso sistema sfruttatore e oppressivo degli uomini. Ulteriormente, subiscono l'oppressione di genere. Le donne ne soffrono in tutti gli aspetti della loro vita: al lavoro, dove sono considerate una fonte di manodopera a basso costo, e in casa, dove la responsabilità principale per la cura dei bambini e delle faccende domestiche ricade su di loro.

E oggi, le donne dei paesi più poveri come le Filippine, l'Indonesia e altri paesi asiatici, lasciano i loro paesi e cercano lavoro altrove, diventando un esercito di manodopera a basso costo.

Makibaka significa lottare. È un invito alle donne e alle donne filippine e di altri paesi a sollevarsi, spezzare le catene dell'oppressione e lottare non solo per la liberazione delle donne ma per la liberazione delle classi oppresse e sfruttate tutte.

Non possiamo vincere la nostra lotta di liberazione da sole. Né gli uomini possono farlo da soli. Lotta per la liberazione significa lottare insieme: tutte le classi oppresse. Lavorare insieme. Combattere insieme. Il principale nemico delle donne non sono gli uomini, ma il sistema oppressivo imposto dall'imperialismo.

Un compito importante per le donne è risvegliare la coscienza politica di altre donne, organizzarle e formare organizzazioni femminili per cambiare il sistema in cui ci saranno uguaglianza e democrazia per tutti i settori oppressi. E quindi, la chiamata di Makibaka a tutte le donne: alzatevi, donne! Alzatevi e combattete! Il nostro posto è nella lotta!

Makibaka! Huwag matakot.

Lotta non aver paura!

Makibaka International Representative

28/04/2019 | Copyleft © Tutto il materiale è liberamente riproducibile ed è richiesta soltanto la menzione della fonte.

Condividi

L'Autore

Coni Ledesma

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

APPUNTAMENTI

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: