Interni

Oltre alle accuse mosse dai pm di “falso e abuso d’ufficio” un altro capo d’accusa mina indelebilmente la credibilità
Con otto deleghe la nuova ministra dell’istruzione riprende l’attuazione della legge 107; il movimento della scuola risponde riorganizzandosi.
Si va al pronto soccorso per colmare il vuoto esistente fra il medico di base e i servizi sanitari. I Toscani scippati del referendum contro l'accentramento e la privatizzazione dei servizi.
La Procura di Roma riapre il caso Cucchi e accusa di omicidio preterintenzionale i tre Carabinieri che lo arrestarono e lo torturarono.
Una decisiva battaglia persa dall’opposizione di sinistra per la paura di combatterla
La censura, la manipolazione e la sovrapproduzione di notizie come strumenti di lotta di classe
Romeo e la Consip. Il più grande appalto d’Europa per beni e servizi destinati alle pubbliche amministrazioni sotto i riflettori della magistratura.
La questione è quella della partecipazione alla vita sociale e politica come elemento da non considerare esclusivo o di proprietà di quelli che “scendono in campo” diventando professionisti della politica.
Per la critica del populismo “né di destra né di sinistra”. Il Movimento 5 stelle è parte del problema o della sua soluzione?
Considerazioni sulle ragioni dell’impasse dell’opposizione di sinistra nel dopo referendum
Per la giunta pentastellata il rischio di essere abbattuta è in fase di allarme rosso. Disatteso l’audit sul debito e l’inversione di tendenza rispetto ai tagli del Patto di Stabilità promessi in campagna elettorale.
Nonostante la batosta, Renzi ripropone il Mattarellum. In 10 punti perché evitarlo.
Vinto il referendum è indispensabile non deludere chi ha creduto nel “No sociale”
Ha vinto il No , ma nel paese degli inciuci e degli inganni accade il contrario con la nascita del Renzi bis
É necessario ripartire dalla vittoria elettorale per costruire un’opposizione duratura e alternativa alle destre populiste
Intervista a Giovanni Russo Spena sulle ragioni del No e sull’incostituzionalità della legge di riforma Renzi-Boschi
Quello che giornali, televisioni e mass media non hanno visto e che non vogliono far vedere
La vittoria del Sì ostacolerebbe la partecipazione democratica delle classi popolari
Nuove misure legislative per controllare sempre più la formazione dell’alta cultura
Pagina 11 di 29

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

APPUNTAMENTI

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: