Sabato, 22 Settembre 2018 22:42

Gli statuti di Potere al popolo: i principî

Comparazione dei principi ispiratori di Potere al popolo secondo i due statuti redatti dal Coordinamento nazionale provvisorio.

Comparazione del funzionamento delle assemblee territoriali di Potere al popolo secondo i due statuti redatti dal Coordinamento nazionale provvisorio.

Comparazione del funzionamento degli organi nazionali di Potere al Popolo secondo i due statuti redatti dal Coordinamento nazionale provvisorio.

Passate le elezioni il lavoro è già ricominciato: l’organizzazione della presenza nelle vertenze, il lavoro antirazzista e antifascista, i volantinaggi e gli attacchinaggi, la definizione delle modalità di lavoro ed organizzazione, la partecipazione alle assemblee nazionali e cittadine.
Sabato, 12 Maggio 2018 21:41

Gli spazi aperti da Lisbona

Verso le due giornate di Napoli di Potere al Popolo, avanza la discussione sull’Europa.
Un laboratorio politico che sia di riferimento per chi si riconosce nei valori della sinistra e dell'antifascismo.
La necessità di un Piano del Lavoro per la piena occupazione dovrebbe essere la proposta politica fondamentale di fase del PRC, nonché vincolante per la costituzione delle liste alle elezioni in ogni livello istituzionale.
Sabato, 08 Aprile 2017 13:25

Strangozzi al tartufo Acerbo

A Spoleto si è concluso il congresso nazionale del PRC e Ferrero ha lasciato il posto a Maurizio Acerbo. Il PRC continua la sua rifondazione del comunismo. Sbagliare è umano perseverare è diabolico.
Sabato, 04 Marzo 2017 19:28

X congresso del PRC

Si sta svolgendo nei circoli di tutta Italia il X congresso del PRC.
La conquista della direzione del partito deve essere non un fine in sé, ma un mezzo per rilanciare la Rivoluzione in occidente, per questo il congresso dovrebbe favorire la riconquista, da parte dei comunisti, dell’egemonia nei luoghi di studio e di lavoro
Pagina 1 di 3
Pin It

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

APPUNTAMENTI

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: