La passione di leggere, recensioni

A pochi appassionati un giro tra libri esposti e incontri con gli autori. Per tanti una web-tv e YouTube.


La passione di leggere, recensioni Credits: http://www.varesenews.it/2016/06/torna-libri-al-lago-leditoria-indipendente-sulle-rive-del-ceresio/530027/

PORTO CERESIO (VARESE). È ostinato, Giacomo Morandi, per i libri stampati. La sua piccola casa editrice dalla provincia di Varese si è trasferita in Svizzera e l’ha affiancata con una web-tv (www.ilsaltriosauro.tv) trasferendo molti programmi del palinsesto anche su YouTube. Pubblica, tra romanzi e saggi, molti libri per ragazzi, in italiano e inglese. Da qualche anno organizza tra fine giugno e inizio luglio la rassegna Libri al lago, in un salone di un palazzo comunale. Qui si svolgono anche gli incontri con alcuni autori, momenti in cui pochi sono i presenti, ma la tenacia di Giacomo Morandi che pubblica sulla web-tv e su You Tube tutti gli incontri consente a tanti di seguire gli eventi. Così le visualizzazioni sono centinaia e c’è da credere che la passione di leggere esiste. Su questo numero del settimanale LA CITTÀ FUTURA tre recensioni, libri che si consiglia di leggere perché se è vero che ogni pagina letta lascia qualcosa qui si tratta di recuperare un buon tesoro.

Pier Giorgio Righetti ha presentato, edito da Reverdito, il suo romanzo storico Camicia nera e Stella rossa, cinque anni nel secondo drammatico conflitto mondiale. Professore onorario al Politecnico di Milano, con esperienze al MIT e a Harvard, Righetti ha collaborato anche recentemente con Alberto Angela per “Ulisse” e con Piero Angerla per “Super Quark”. Nel suo romanzo narra della occupazione della Dalmazia, della seconda guerra mondiale nel Mediterraneo, in Africa, Italia e Jugoslavia, della fine del fascismo e della Resistenza croata. Avvenimenti storici vissuti dal protagonista del romanzo, Giovanni, che trascorre mesi sull’incrociatore “Giovanni dalle bande nere”. Altri personaggi, Antonio radiotelegrafista antifascista, Milan fratello di Giovanni e le vicende narrate riempiono di interesse le 255 pagine e ci mettono tra le mani un buon libro.

Qualcuno che conosce da tempo il professor Righetti sottolinea il suo temperamento vulcanico, di autentico ricercatore. Anche nel libro ci sono passaggi tecnici sorprendenti e illuminanti: dettagli di contorno alla storia di Giovanni che, poi, diventa Ivan oppure questioni che necessitano di altri approfondimenti, come la fabbrica di siluri a Fiume. Conoscere persone di carattere riempie momenti buoni per tutti, conoscere il professor Pier Giorgio Righetti che si riconosce tra gli ultimi comunisti fa anche bene.

Linda Rimoldi è una donna con il cuore bello. Insegnante ticinese, con il suo primo romanzo Due vite un solo ballo edito da Fontana di Lugano ci regala un piacevole libro che narra di un viaggio in Argentina dove un forte evento sconvolge la vita della protagonista, Marilù. A un certo punto non riesce più a comunicare con chi le sta accanto. Un dramma per una donna che ama la vita, confida in buoni valori come l’amicizia. Una situazione angosciante, una fatica, un’oppressione: a 30 anni si interrompe la sua vita, ma si avvia una nuova esistenza. Marilù-Linda è a Buenos Aires, si appassiona al tango. Cosa succede di sorprendente? Un dramma che Linda sa narrare sia tragicamente, ma anche con ironia. Una donna apparentemente timida, romantica che dal “calmo e tiepido” Ticino svizzero è nella “caotica e calda” Argentina. Paesi così diversi da cambiare una personalità e, forse anche, i valori di una vita in crescita. Sappiamo che la vita di ognuno di noi sia imprevedibile, che la strada percorsa non sempre dona soltanto passi dolci e piacevoli, ma anche inciampi, ostacoli, cadute. Possono nascere cose belle anche da drammi che si imbattono sull’esistenza. Linda-Marilù ama leggere, ballare il tango, viaggiare. Attendiamo da Linda Rimoldi altri scritti.

Gaetano Foccillo ha appena pubblicato Sotto la quercia, incontri e dialoghi edito da Youcanprint, prenotabile presso le librerie Feltrinelli. Descrive la consuetudine di una comunità contadina del Sud Italia di intrattenersi nei caldi pomeriggi estivi all’ombra di una quercia o sotto un pergolato per parlare della quotidianità, la vita del paese e di esperienze vissute da chi dialoga in compagnia. Emergono storie universali, racconti approfonditi che l’autore ha saputo cogliere e che narra coinvolgendo il lettore. Un altro buon libro di Foccillo autore, tra l’altro, di Crepuscolo contadino e Oltre la stella dell’utopia. Uomo schivo e riservato preferisce mettersi davanti alla tastiera e scrivere. Attualmente sta svolgendo ricerche per un nuovo libro, una vicenda storica risorgimentale capitata tra Milano e Como.

07/07/2018 | Copyleft © Tutto il materiale è liberamente riproducibile ed è richiesta soltanto la menzione della fonte.
Credits: http://www.varesenews.it/2016/06/torna-libri-al-lago-leditoria-indipendente-sulle-rive-del-ceresio/530027/

Condividi

L'Autore

Guido Capizzi

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

APPUNTAMENTI

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: