Articoli filtrati per data: Sabato, 25 Agosto 2018 - La Città Futura
Nonostante l’introduzione dei robot e la crescente automazione, l’elemento attivo nella produzione sociale di valori d’uso rimane il lavoro umano, i robot industriali non sono mai completamente autonomi dall’uomo.
Vogliamo veramente cambiare le cose o vogliamo che il PD, magari “rigenerato” si affermi alle prossime elezioni europee?
Pubblicato in Interni |#61bd6d
Nel momento in cui se ne producono le condizioni oggettive occorre considerare la rivoluzione come un’arte.
Pubblicato in Cultura |#EFA933
Di seguito i temi del secondo incontro del corso Breve storia della riflessione sulla religione che si terranno all’Università popolare Antonio Gramsci.
Sino a che non comprenderanno che la liberazione della Palestina li riguarda, non solo gli oppressi del Terzo mondo, ma anche quelli dei paesi oppressori non potranno realmente emanciparsi.
Pubblicato in Editoriali |#D43C30
Un ottimo prodotto dell’industria culturale, che consente di svelarne esemplarmente la grandezza e i limiti.
Pubblicato in Recensioni |#09b500

Un film tragico, dalla sceneggiatura complicata, con tanti personaggi oscuri.

Pubblicato in Interni |#61bd6d
Tareq aveva lo sguardo perso, si guardava intorno, voleva una spiegazione alla morte, era un giorno di festa, non c’era la guerra…
Pubblicato in Cultura |#EFA933

L’introduzione del pareggio di bilancio in Costituzione inibisce la possibilità di contrastare il ciclo economico, di assicurare i diritti costituzionali e di progettare lo sviluppo. La deriva borghese della socialdemocrazia.

Pubblicato in Dibattito |#D43C30

Movimenti di emancipazione nelle colonie.

Pubblicato in Video |#D43C30
Pin It

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

APPUNTAMENTI

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: