Nessuna Weltanschauung è innocente, nessuna visione del mondo è neutrale, nessuna informazione è “imparziale”. I media di guerra sono la fanteria leggera del capitalismo. Nel sud globale, dove la lotta di classe è più difficile da occultare, funzionano da cavallette dell'imperialismo.
La redazione de La Città Futura partecipa alla mobilitazione internazionalista in occasione delle elezioni in Venezuela.
Di fronte allo scontro fra il governo bolivariano di Maduro e le oligarchie locali sostenute dall’imperialismo americano, dobbiamo stare dalla parte della rivoluzione.

L’ultimo libro di Geraldina Colotti ci parla di quelle riforme che solo una rivoluzione può davvero attuare e difendere.

Le radici dello scontro, non solo elettorale, fra il governo bolivariano di Maduro e le oligarchie locali sostenute dall’imperialismo americano.
La riforma del sistema pensionistico e la rivolta reazionaria contro il governo sandinista.
La bugie della guerra mediatica contro la Rivoluzione Bolivariana ed a favore della dittatura argentina spiegate dalla Rete di solidarietà con i paesi latinoamericani.
Sabato, 03 Febbraio 2018 20:25

Il Venezuela di Maduro accerchiato resiste

Mentre Trump si vanta delle sanzioni e gli esuli chiedono apertamente l’intervento ‘umanitario’, Maduro resta saldamente in testa nei sondaggi.
Una delegazione di Fronte Popolare si è recata a Caracas su invito del PSUV per essere testimone del processo elettorale e della schiacciante vittoria delle forze rivoluzionarie.

Cos'è e dove sta andando questo “proceso” bolivariano? Quali sono gli elementi “unici” e quali i temi generalizzabili?

Pagina 1 di 4
Pin It

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

APPUNTAMENTI

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: