Domenica, 09 Dicembre 2018 00:26

Dare all’Ue ciò che è dell’Ue

La critica all’Ue non può limitarsi alla critica del capitalismo o dello stato ma deve cogliere gli elementi specifici in modo da evidenziarne le contraddizioni interne e quelle che genera con e tra gli stati.

Dietro l’ideologia neoliberale si cela il progetto di imbrigliare gli Stati democratici in istituzioni transnazionali volte a impedire ogni messa in discussione della proprietà privata.

L’Ue ci conferma che in regime capitalistico gli unici Stati Uniti d’Europa possibili sono reazionari. Ai comunisti il compito di farlo capire ai lavoratori.

I poteri forti caldeggiano un governo tecnico o un governo Salvini, minacciando uno scenario greco, mentre la sinistra rischia di imbarcarsi in un progetto populista.

La frattura fra sinistra europeista e sinistra anti-UE si divarica ulteriormente.

Pin It

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

APPUNTAMENTI

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: