Venerdì, 01 Novembre 2019 12:47

Joker, l’incubo americano

un film senza lieto fine, su un personaggio vittima di questa società che non cerca più l’integrazione ma la ribellione.
Domenica, 22 Settembre 2019 19:01

Un’altra vita e Fratelli nemici

Due validi film: uno critica gli aspetti reazionari della società polacca in transizione al capitalismo, l’altro evidenzia come gli apparati repressivi degli Stati ricchi mirino a controllare il traffico di droga
Sabato, 07 Settembre 2019 20:30

The Front Runner e Tutti pazzi a Tel Aviv

Due buoni film politici di denuncia con alcuni limiti significativi
Sabato, 10 Agosto 2019 17:53

Dolor y gloria e Le invisibili

Due buoni film con alcuni difetti caratteristici che ci aiutano a riflettere sulle cause dei tempi bui che stiamo vivendo
Locarno renderà omaggio con l’Excellence Award a SONG Kang-ho
Sabato, 13 Aprile 2019 23:00

Cafarnao

Pluripremiato film nei più diversi festival interazionali, si presenta esplicitamente come film di denuncia, salvo poi dare la risposta più banale e reazionaria ai motivi della povertà nella società capitalistica.
Sabato, 30 Marzo 2019 17:48

Peterloo

Un film molto bello passato inosservato. La lotta di classe tra i lavoratori tessili nella Manchester dei primi dell’ottocento.

Cocaine: La vera storia di White Boy Rick, un buon noir più per lo sfondo storico e sociale in cui si inserisce, che per la vicenda del protagonista e della sua famiglia posti al centro del film.
Sebbene Soderbergh faccia di tutto per realizzare un film antitetico all’industria culturale, la mancanza di una visione del mondo alternativa gli impedisce di andare al di là di un lodevole film di denuncia dei meccanismi, anche razzisti, di sfruttamento della forza lavoro e della necessità di battersi contro di essi.
Un prodotto ben confezionato dell’industria culturale che lascia anche alquanto da riflettere allo spettatore sul modo essenzialmente distopico in cui l’ideologia dominante rappresenta il mondo futuro, per cancellare ogni residua traccia di spirito dell’utopia e principio speranza in un mondo migliore, più giusto e razionale.
Pagina 1 di 7
Pin It

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

APPUNTAMENTI

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: