Nella lettera di Felice Besostri all’ambasciatore Usa, appare immediatamente evidente come la struttura istituzionale verrà trasformata con un inaudito accentramento dei poteri in mano al governo.
La vittoria del NO è una premessa per tentare di riportare la Costituzione nei luoghi di lavoro. Da sola non sarà sufficiente: occorrerà lavorare per modificare i rapporti di forza nei posti di lavoro e per costruire le condizioni per una grande mobilitazione nel Paese
Sabato, 12 Novembre 2016 11:17

Una controriforma a stelle e strisce

La voce del governo statunitense si è fatta sentire forte e chiara nella campagna referendaria con un esplicito appoggio alla controriforma costituzionale patrocinata da Renzi. L’ennesimo capitolo della infinita storia delle ingerenze del “grande alleato” nelle vicende politiche italiane.
Sabato, 05 Novembre 2016 10:04

Referendum confermativo, quel “Nì” del M5S

La doppia posizione dei grillini, ondivaghi per interesse, fra il Sì e il No
C’è un filo rosso che lega la contro-riforma costituzionale con i controlli a distanza che coinvolgono i lavoratori anche nei momenti liberi.
Sabato, 22 Ottobre 2016 10:07

É la Costituzione a dire NO a Renzi

Le ragioni dell'incostituzionalità della riforma alla festa della Costituzione a Roma
Con i voucher un’impresa può nascondere il lavoro nero e abbassa il costo del lavoro
Le origini, le cause e gli effetti della “deforma” costituzionale. Dal giurista Gianni Ferrara, pillole per il “No”

Confindustria e Cisl con la deforma di Renzi. E la CGIL che fa?

Partecipatissima assemblea a Roma per avviare un laboratorio di partecipazione diretta.

Pagina 2 di 3
Pin It

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

APPUNTAMENTI

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: