Visualizza articoli per tag: rivoluzione d'ottobre

Domenica, 07 Aprile 2019 01:09

La forza propulsiva della Rivoluzione di ottobre

La rivoluzione d’ottobre resta un passaggio decisivo dello scontro che vede contrapposte le forze che militano per l’emancipazione del genere umano e quelle che si battono in funzione della disemancipazione.
Sabato, 03 Novembre 2018 19:56

Per un bilancio della Rivoluzione d’ottobre

I motivi che hanno reso immortale la Rivoluzione d’ottobre e la tragica necessità di far fronte a un inasprirsi della lotta di classe nella fase di transizione.
Le grandi rivoluzioni russe del 1917: dalla rivoluzione democratica alla rivoluzione socialista.
Sabato, 04 Agosto 2018 22:48

Corso di Storia - terza lezione

La rivoluzione d'Ottobre.

Le “paci” punitive imposte agli sconfitti favoriscono l’affermarsi del revanscismo e dello sciovinismo.
La rivoluzione d’ottobre, essendo stata progettata in funzione della rivoluzione in occidente, può considerarsi fallita?
Sabato, 05 Maggio 2018 20:35

È possibile una rivoluzione democratica?

La “Dichiarazione [di Lisbona] per una rivoluzione democratica” e i classici del marxismo.

L’esigenza di riflettere sulla Rivoluzione in occidente, ci porta a riprendere la pubblicazione della storia della filosofia marxista.
Sabato, 09 Dicembre 2017 16:45

Samir Amin. Ottobre ‘17: ieri e domani

La ricorrenza del centenario della Rivoluzione d’Ottobre ha generato anche nel nostro paese un certo dibattito e sono stati pubblicati diversi libri. Uno dei più interessanti è questo breve libro di Samir Amin, uscito anche in lingua francese e inglese.
Sabato, 25 Novembre 2017 19:52

L’Ottobre e la Storia

Il centenario della rivoluzione russa: la sua importanza ed interpretazione.
Pagina 2 di 4
Pin It

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: