Eutanasia

Ancora una riflessione, in forma poetica, su un tema delicato e complesso, di cui si è parlato anche in uno scorso articolo a seguito delle recenti vicende di Dj Fabo.


Eutanasia Credits: Ophelia, John Everett Millais, 1851, Tate Gallery, Londra

Sono strette
le scale del paradiso.
Le percorrono viandanti
aggrappati con le unghie
alle balaustre,
come fossero inchiodati
alle balze d’Olimpo.

Il riflesso del Cielo
si riverbera in terra:
chiede lacrime e sangue
per un dono lontano.

Così ognuno conduce
la sua vita stentata
e anche quando essa
è già cieca
e storpia percorre le strade
non se ne può liberare.

Fosse un dio a costringerci
ma è un altro uomo
che parla per lui
e decide per te, per lei e per loro.
Un pirata selvaggio
ha issato la nera bandiera
sul tuo cranio
e nessuno può levarla,
neppure te stesso.
Quello è il campo
ove miete i consensi divini.

Eppure un giorno
qualcuno decise di morire
attaccato a una croce
per rendere rapida l’agonia
e vivo il pensiero sino all’ultimo.

Il risveglio, se mai fu,
non implorò pietà.
Salire al cielo è facile ai morti
è il vivere in terra da morti
il martirio insopportabile all’uomo.

11/03/2017 | Copyleft © Tutto il materiale è liberamente riproducibile ed è richiesta soltanto la menzione della fonte.
Credits: Ophelia, John Everett Millais, 1851, Tate Gallery, Londra

Condividi

Altro in questa categoria: « Eutanasia La maschera razzista »

L'Autore

Giuseppe Vecchi

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

APPUNTAMENTI

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: