Roma, 23/02 mobilitazione contro la guerra al Venezuela

Sit in di solidarietà con il governo bolivariano di Nicolás Maduro e contro il golpe imperialistico.

Nicolás Maduro è il presidente della Repubblica Bolivariana del Venezuela, scelto due volte dal popolo nel corso di un processo elettorale certificato da innumerevoli osservatori internazionali; un paese ricco di risorse naturali che fanno gola agli stati imperialisti alle prese con l’ennesima crisi economica. Per dire NO all’ennesima guerra di saccheggio contro un paese che non ha nessuna colpa se non quella di cercare una via di sviluppo alternativa e diversa da quella imposta da Washington il 23 febbraio sono scese in strada centinaia di migliaia di persone in centinaia di città in tutto il mondo. Che gli Stati Uniti cessino immediatamente ogni azione ostile contro la Repubblica Bolivariana del Venezuela! Revochino tutte le sanzioni e cessino immediatamente di distruggere l’economia venezuelana! Il popolo venezuelano ha diritto all’autodeterminazione!

02/03/2019 | Copyleft © Tutto il materiale è liberamente riproducibile ed è richiesta soltanto la menzione della fonte.

Condividi

L'Autore

Milena Fiore

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

APPUNTAMENTI

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: