Articoli filtrati per data: Sabato, 21 Luglio 2018 - La Città Futura
I limiti strutturali del sindacato rendono indispensabile, per chi non ha rinunciato al processo rivoluzionario, lo sviluppo di strutture consiliari.
Alcune affermazioni sulla crisi che trovano riscontro nella realtà ma possono rendere infelici gli economisti borghesi, ma anche molti marxisti
L’esigenza prioritaria di contrapporre un blocco sociale a quello dominante è solo apparentemente in contraddizione con lo spirito di scissione.
Pubblicato in Esteri |#0092FF
Losurdo non si arrocca in un’attitudine resistenziale ma passa al contrattacco elaborando una controstoria del pensiero della destra reazionaria, della tradizione liberal-liberista e del marxismo.
Pubblicato in Cultura |#EFA933
Spesso il sovranismo si coniuga con il keynesismo, ma cosa può scaturire da questo matrimonio?
Pubblicato in Editoriali |#D43C30
Il tradimento delle promesse della rivoluzione del 1905, i falliti tentativi di autoriforma e la Grande guerra portano al collasso dell’autocrazia zarista.
Intervista a Filippo Cannizzo, uno degli ideatori del Primo festival della filosofia di Ceccano in Ciociaria con al centro il tema della fragilità.
Pubblicato in Cultura |#EFA933
Per lo studio della fisica della particelle a Ginevra un LHC più grande.
Pubblicato in Cultura |#EFA933
Le cause e la prima fase della grande guerra.
Pubblicato in Video |#D43C30
Pin It

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

APPUNTAMENTI

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: