Articoli filtrati per data: Venerdì, 10 Dicembre 2021

Il trionfo del neoliberismo ha distrutto la coscienza di classe: come ricostruirla?

Pubblicato in Cultura |#EFA933

Per quanto si viva indubbiamente in una fase di restaurazione, restano aperte delle contraddizioni che potrebbero essere foriere di sviluppi positivi non del tutto trascurabili per chi si batte per l’emancipazione del genere umano.

Pubblicato in Interni |#61bd6d

All’indomani della finanziaria che, di nuovo, promette di non rispondere ai reali problemi dei e delle lavoratrici e studenti, la CGIL e la UIL promuovono la mobilitazione del mondo della scuola per il 10 dicembre e lo sciopero generale di tutte le categorie il 16.

In questo articolo, pubblicato in “Friends of Socialist China”, Dee Knight analizza ed espone la vera natura del “Vertice per la Democrazia” del presidente Biden. L’invito alle autorità di Taiwan è un attacco diretto alla “politica di un’unica Cina”, base delle relazioni Cina-USA dai tempi del comunicato di Shanghai del 1972.

Pubblicato in Esteri |#0092FF

CGIL e UIL dichiarano lo sciopero generale per il 16 Aprile. Governo e CISL buttano acqua sul fuoco e tentano di ricucire lo strappo.

Pubblicato in Editoriali |#D43C30

Tra Dante e Marx. Noterelle sull’azione storica

In Honduras la vittoria elettorale di Xiomara Castro e del Partito Libre pone termine a 12 anni di governi sostenuti dai militari e asserviti agli interessi delle grandi famiglie dominanti e dell’imperialismo USA, e intende avviare un processo di transizione verso un sistema socialista.

Pubblicato in Esteri |#0092FF

La Gira Zapatista, il viaggio della delegazione dell’EZLN in Europa ha riscosso entusiasmo e sostegno da parte delle reti di movimenti, collettivi, associazioni solidali con la lotta zapatista.

Pubblicato in Esteri |#0092FF

I nuovi contratti di lavoro della Pubblica Amministrazione verranno siglati senza recupero del potere di acquisto e di contrattazione. Nelle assemblee, aperte per lo più ai soli iscritti dei sindacati più rappresentativi che annoverano una minoranza di lavoratori, le piattaforme discusse risulteranno lontane e discordanti rispetto ai contratti siglati. Le perplessità del sindacalismo di base…

La rivolta dei giovani che non si riconoscono più nei valori borghesi dei genitori e si battono per la fine delle discriminazioni socio-economiche, razza e sesso, ispirandosi alla lotta degli oppressi in grado di piegare gli oppressori: la rivoluzione cubana, la guerriglia vietnamita e la rivoluzione culturale cinese.

Nell’Introduzione a Storia e coscienza di classe Lukács mette in luce la presenza e l’importanza della radice hegeliana nel pensiero di Marx, dando rilievo all’urgenza di ripristinare il rapporto del materialismo storico con la dialettica hegeliana.

Pubblicato in Cultura |#EFA933

Recensioni di classe: dal coraggiosamente realista The Forty-Year-Old Version al grande classico di David Lynch Mulholland Drive, alla serie in costume Bridgerton, decisamene sopravvalutata, alla riuscita commedia nera italiana State a casa, alla miniserie televisiva – disponibile su Netflix – Rebellion, ambientata durante la grande rivolta irlandese del 1916, al deludente Dune, al sopravvalutato e noioso Petite maman.

Pubblicato in Recensioni |#09b500

Versi ispirati alla miseria umana e sociale a cui sono piegate ancora oggi le donne costrette a prostituirsi da un sistema capitalistico patriarcale, maschilista, machista e violento.

Pubblicato in Cultura |#EFA933

Le pratiche, la vita interna, le vicende di un partito che non c’è più da trent’anni ma il cui esempio rappresenta ancora e soprattutto oggi un pericolo per tanti.

Pubblicato in Centenario PCI |#FF0000

L’Ufficio Informazione del Consiglio di Stato della Repubblica Popolare Cinese ha di recente pubblicato un documento nel quale si analizza la democrazia del paese attraverso la sua storia e le sue caratteristiche, molto diverse da quelle delle democrazie borghesi occidentali in crisi.

Pubblicato in Esteri |#0092FF
Pin It

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: