Visualizza articoli per tag: Kurdistan

Sabato, 05 Gennaio 2019 20:48

Radio Kobanî

Perché quando si parla del popolo curdo, c’è così tanta omertà e silenzio?
Sabato, 10 Febbraio 2018 19:52

Strage d’innocenti

Proteste a Roma da parte della comunità curda per l’accoglienza riservata al dittatore Erdogan, responsabile delle stragi in Kurdistan.
A Raqqa si spegne l’ISIS, i curdi sotto attacco, serve un’intesa per il futuro della Siria.
Sabato, 15 Luglio 2017 17:18

La variabile curda

Opportunità e rischi per la causa della Rojava tra autoritarismi e alleanza con gli Usa.
Venerdì, 19 Febbraio 2016 21:39

La NATO contro i curdi. La battaglia di A’zaz

La resistenza del popolo curdo mette a nudo il fallimento del progetto egemonico degli USA in Medio Oriente.

Venerdì, 19 Febbraio 2016 21:45

Siria al bivio. Assad avanza, la Turchia minaccia

Nonostante il fronte fondamentalista stia arretrando la situazione in Siria si fa sempre più tesa

Domenica, 15 Novembre 2015 10:09

Parigi: terrore, guerra e ipocrisia

Una riflessione controcorrente sulle cause e i moventi autentici di questo periodico e regolare esplodere di atti terroristici.

Sabato, 07 Febbraio 2015 19:35

Kobanê si è liberata. Ma la lotta continua ...

Medya Murad, nome di battaglia Hebûn Sinya o Hebûn Derik, comandante delle Unità di Difesa delle donne curde, YPJ, è caduta a Kobanê nei combattimenti contro l’organizzazione terroristica IS. Lo apprendiamo qualche giorno dopo l'atteso annuncio della liberazione della città, dopo quattro mesi di assedio da parte dei miliziani dello Stato Islamico e di sfacciato contrasto all'invio di aiuti e sostegno ai resistenti – considerati “terroristi” del PKK - da parte del governo turco attraverso il confine a Nord, quarto lato del fronte. 

Pin It

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: