Sabato, 24 Settembre 2016 10:11

Ribellarsi è giusto!

Riflessione sulla festa “Soffia ancora. Festa ribelle” (Reggio Emilia 9,10,11 settembre 2016)
Sabato, 03 Settembre 2016 00:10

Ricominciare da Sud

Comunità e Stato a confronto
La crisi della sinistra e le spinte verso un nuovo populismo di sinistra conferma la necessità della presenza organizzata e visibile dei comunisti

Intervista a Paolo Berdini, assessore all'Urbanistica della città di Roma.

Venerdì, 25 Marzo 2016 19:54

Roma non si vende!

L'opposizione al DUP del commissario Tronca ha portato in piazza 20mila persone.

Intervista a Marco Bersani su debito, Patto di stabilità e pareggio di Bilancio.

Difendere i beni comuni significa spezzare il legame che unisce lo stato al mercato.

Martedì, 03 Novembre 2015 15:06

Acque sempre agitate ma sempre presidiate

Il 7-8 novembre si svolgerà a Roma l’Agorà dell’acqua e dei beni comuni. Un appuntamento importante organizzato dal Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua.

Roma, 16 marzo 2015. Da quasi 14 anni, ormai, ho avuto modo di seguire l’andamento dell’atto più importante dell’Amministrazione Capitolina ­leggasi il suo Bilancio di previsione­ e di certo i quattro documenti dell’era Alemanno (i bilanci dal 2009 al 2012, approvati sempre con una enorme dose di ritardo al punto da farli divenire dei semplici bilanci consuntivi più che previsionali, come ad esempio quello del 2012 approvato solo a novembre dello stesso anno), sembrano quasi confermare il vecchio adagio romano : “A Nerone, potessi campà 100 anni”. 

Tutto è cominciato con alcuni abitanti riuniti per discutere di quello che avrebbe significato se la Monsanto si fosse installata nella loro città, poi sono diventati centinaia, migliaia ed in poche settimane decine di migliaia di residenti e simpatizzanti che organizzano regolarmente manifestazioni e costruiscono blocchi stradali permanenti contro un’opera in costruzione.

Pagina 1 di 2
Pin It

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

APPUNTAMENTI

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: