Visualizza articoli per tag: femminismo

Sabato, 02 Dicembre 2017 19:15

Partire da sé, per non escludere nessuno

“E perché non inventare qualcos’altro, un altro corpo? Un’altra storia? Un’altra interpretazione?” J. Derrida, Prégnances.

Sabato, 04 Novembre 2017 19:15

Le donne italiane tra Risorgimento e Unità

Se alcune donne usarono l’esperienza risorgimentale per affermare il loro diritto a una piena cittadinanza, di fatto lo Stato unitario venne a sanzionare la loro subordinazione nella famiglia e nella società.
La perpetuazione del legame tra lavoro femminile e improduttività del lavoro, ha reso le donne, per interminabili secoli a livello sociale, nulla più che ombre.
Sabato, 04 Marzo 2017 20:18

Se non valgo, non produco

Procede anche in Italia la mobilitazione delle donne verso l’ 8 marzo 2017 che vedrà lo Sciopero Globale a cui aderiscono in contemporanea mondiale le donne di oltre quaranta nazioni.
I movimenti femminili preparano lo sciopero internazionale dell’8 marzo. Lo sciopero delle donne contro i soprusi e le violenze
I movimenti femminili preparano lo sciopero internazionale dell’8 marzo. Lo sciopero delle donne contro i soprusi e le violenze
Sabato, 03 Dicembre 2016 10:23

Ni Una Menos

Manifestazione nazionale delle donne, tavoli e workshop sui temi femministi. Ma riusciremo a rompere la retorica vittima/carnefice?
“L’amore? Non so. Se include tutto, anche le contraddizioni e i superamenti di sé stessi, le aberrazioni e l’indicibile, allora sì, vada per l’amore. Altrimenti, no”. Frida Kalho
Sabato, 05 Novembre 2016 10:05

C’è differenza…

Pensieri sul libro di Graziella Priulla per l’educazione di genere, maschile e femminile, per l’educazione alle differenze, che, di fatto, non è ancora una consuetudine nelle scuole.
I dati concernenti la crescita demografica in Italia sono scoraggianti, ma non solo quelli
Pagina 2 di 3
Pin It

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

APPUNTAMENTI

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: