Visualizza articoli per tag: internazionalismo

Martedì, 06 Ottobre 2020 09:53

Lenin vs il socialsciovinismo

Il social-sciovinismo è, agli occhi di Lenin, la forma più compiuta dell’opportunismo.

Domenica, 13 Settembre 2020 18:19

Lenin vs la cultura nazionale

La critica di Lenin, purtroppo ancora attuale, alla “cultura nazionale” e al socialsciovinismo in nome del diritto dei popoli all’autodeterminazione e dell’internazionalismo proletario
Perché la Brigata Henry Reeve merita il nobel per la pace e Cuba la fine dell’embargo.
Il Contingente internazionale di medici specializzati in situazioni di disastro e gravi epidemie e la Scuola latino-americana di medicina in prima linea nella lotta al nuovo Coronavirus, anche in Italia.
Sabato, 11 Aprile 2020 22:14

Liberare i popoli

Nell’ultimo libro di Fosco Giannini il racconto della mai interrotta spinta alla guerra dell’imperialismo e la necessità di una risposta internazionalista e rivoluzionaria.
Sabato, 26 Gennaio 2019 21:52

La ragione del nazionalismo

Il nazionalismo quale risposta illusoria ai mutamenti spazio-temporali determinati dal mondialismo.

In vista delle elezioni europee non abbiamo bisogno di tanti piccoli partiti in competizione tra loro ma di riunire tutte le forze militanti che pur ci sono, ma sono divise e disperse

Sabato, 24 Novembre 2018 16:11

Nasce il nuovo Bollettino internazionale!

Nato dalla collaborazione tra organizzazioni comuniste di tre paesi, il progetto intende fornire una analisi della fase comparata e costruire una strategia di classe unitaria.

I socialisti dovrebbero tornare ad alcuni principi-base per prepararsi a ricostruire la Gran Bretagna come paese indipendente dopo il 29 marzo.

Sabato, 27 Ottobre 2018 13:06

Intervista a Valerio Evangelisti

Fascismo, internazionalismo, conflitto, organizzazione, Potere al popolo: lo scrittore bolognese ci aiuta a districarci nella complessità del presente.

Pagina 1 di 2
Pin It

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: