Con questo approfondito e attento studio sulla figura di Lukács nella sua tempestosa epoca storica, il prof. La Porta intende contribuire alla ripresa della riflessione e del confronto teorico intorno a uno dei massimi esponenti del marxismo novecentesco.

Al complesso del Vittoriano la mostra di Fan Zeng dal titolo "La sinfonia delle civiltà" e la mostra di Yuri Kalyuta dal titolo "Rosso su rosso". 

Venerdì, 07 Agosto 2015 22:28

Una carovana per Kobane

di

La “Rete Kurdistan Italia” e l'Uiki Onlus lanciano un appello per una carovana per la pace che dal confine turco raggiunga Kobane. L'appuntamento è a Suruc per il prossimo 15 settembre. 

Anima e fine della tragedia greca è la catarsi, ossia la capacità di riconoscersi nel tragico destino dei suoi protagonisti per evitare di ripercorrerlo. La riflessione sui drammatici avvenimenti greci non può che suscitarci, quella paura e quel terrore che la catarsi tragica permettono di superare, facendo tesoro del tragico destino di un altro in cui ci riconosciamo e che, perciò, compatiamo

Un anno di lotte contro la “Buona Scuola”: movimenti e sindacati e fronte comune dal basso di chi nel mondo dell’istruzione ci lavora. Un grande movimento di massa che non è riuscito a impedire l’approvazione della vergognosa legge voluta da Renzi, ma che ha ottenuto un dilazionamento dei tempi e procedure complesse per attuarla. Ora è necessario estendere il fronte di lotta al Governo ad altri settori (pubblico impiego e iniziative contro la devatsazione ambientale) per un nuovo “autunno caldo”.
I troppi incidenti causati dalle porte dei treni. La denuncia delle carenze costruttive che le rendono pericolose e inadeguate alle nuove esigenze dell’alta velocità. In una logica di sviluppo ferroviario che investe sulle innovazioni tecnologiche, soltanto per le linee ritenute privilegiate. E trascura la capillarità della rete e le fondamentali esigenze di sicurezza.

The 9 Secrets, ispirato a Il manoscritto ritrovato ad Accra di Coelho, con il supporto video di Schlöndorff, è spettacolo indubbiamente godibile dal punto di vista estetico. Il grande mestiere e le indubbie capacità tecniche dell’artista si confrontano con un materiale tanto suggestivo quanto povero di contenuti sostanziali, storico-sociali. In tal modo l’opera lascia allo spettatore troppo poco da pensare per essere annoverata a pieno titolo fra le opere della bella arte. Resta un divertissement raffinato e ben confezionato

In viaggio attraverso la Sardegna più selvaggia, violenta e affascinante: la zona del Sulcis-Iglesiente, un'area meravigliosa, il cui territorio è profondamente solcato e la memoria segnata dalla sua millenaria tradizione mineraria. Con le sue storie di miseria, disperazione e lotta.
Domenica, 02 Agosto 2015 18:14

In ricordo di Friedrich Engels

di
La vita e l’opera del grande filosofo che affiancò Karl Marx nello straordinario cammino che portò alla nascita del materialismo storico-dialettico ed all’affermazione del socialismo scientifico nel movimento operaio internazionale. Tra Engels e Marx non intercorse soltanto un sodalizio intellettuale ma anche una profonda amicizia. L’ode funebre pronunciata da Engels ai funerali di Marx rappresenta una formidabile sintesi di questo rapporto.
Dopo la terribile strage di Suruc da parte dell'Isis, la Turchia di Erdogan ha cambiato strategia: con la scusa della guerra al terrorismo dello Stato islamico, le forze armate di Ankara, con il consenso degli Usa, attaccano i combattenti del Pkk nel nord dell'Iraq e anche quelli delle YPG in Siria. Nel frattempo l'Akp di Erdogan conduce anche un'offensiva poliziesca che ha prodotto centiniaia di arresti di persone vicine al fanatismo islamista, ma anche tanti militanti della Sinistra turca e curda. Ora più che mai, la Rivoluzione nella Rojava e la causa della pace e della democrazia hanno bisogno della solidarietà internazionale.
Pin It

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: