2016, i film dell’anno

Classifiche dei film maggiormente significativi usciti nelle sale nel 2016


2016, i film dell’anno Credits: cineavatar.it

In questo ormai consueto bilancio di fine anno proponiamo un elenco ragionato dei migliori film italiani e stranieri, documentari, restaurati e di animazione. Seguirà la classificazione dei film più deludenti e sopravvalutati dell’anno. Essendo stati nella maggior parte dei casi recensiti su questo giornale, troverete spesso sotto il titolo il link al relativo articolo. Le classifiche dei “migliori” sono costruite a partire dal peggiore tra i migliori al migliore; al contrario, le classifiche dei “peggiori” sono costruite a partire dal migliore tra i peggiori al peggiore.


I migliori film:

65) The Nice Guys di Shane Black, Usa, voto: 6

cfr. Luglio al cinema [1]

64) The Boy and the Beast di Mamoru Hosoda, Giappone 2015, animazione, voto: 6+

cfr. Julieta e la tragedia della donna in una società patriarcale

63) Wilde Salomé di Al Pacino, Usa 2010, voto: 6+

cfr. Colonia, La pazza gioia e Wilde Salomé

62) Tutti vogliono qualcosa di Richard Linklater, Usa, voto: 6+

cfr. Tutti vogliono qualcosa, Serata Nureyev e Dov’è Mario?

61) Money Monster L'altra faccia del denaro di Jodie Foster, Usa, voto: 6+

60) Remember di Atom Egoyan, Canada 2015, voto: 6+

cfr. Due film e un libro per riannodare i fili della memoria storica

59) Steve Jobs di Danny Boyle, Gran Bretagna 2015, voto: 6+

58) Ave, Cesare! di Ethan Coen e Joel Coen, Usa, voto: 6+

cfr. Ave, Cesare! Room, il Club e Rousseau

57) Fuga dal pianeta terra di Callan Brunker, Usa 2013, animazione, voto: 6+

56) Segreti di famiglia di Joachim Trier, Danimarca 2015, voto: 6+

cfr. Luglio al cinema

55) Tangerines mandarini di Zaza Urushadze, Estonia 2014, voto 6+

54) Codice 999 di John Hillcoat, Australia, voto: 6+

cfr. Una primavera del cinema?

53) Desconocido - Resa dei conti di Dani de la Torre, Spagna 2015, voto: 6+

52) Carol di Todd Haynes, Usa 2015, voto: 6+

cfr. Carol, l’emancipazione sessuale nella società borghese

51) El abrazo de la serpiente di Ciro Guerra, Colombia 2015, documentario, voto: 6+

50) Mistress America di Noah Baumbach Usa 2015, voto 6+

cfr. Una primavera del cinema?

49) Lo chiamavano Jeeg Robot di Gabriele Mainetti, Italia, voto: 6,5

48) Fiore di Claudio Giovannesi, Italia, voto: 6,5

cfr. Fiore e Tra la terra e il cielo

47) La grande scommessa di Adam McKay, Usa 2015, voto 6,5

cfr. Revenant e La grande scommessa: due film da Oscar

46) Love and Mercy di Bill Pohlad, Usa 2014, voto 6,5

45) Il labirinto del silenzio di Giulio Ricciarelli, Germania 2014, voto 6,5

cfr. Cinque film per non dimenticare la Shoah

44) La pazza gioia di Paolo Virzì, Italia, voto: 6,5

cfr. Colonia, La pazza gioia e Wilde Salomé

43) Good Kill di Andrew Niccol, Nuova Zelanda 2014, voto: 6,5-

42) The Danish Girl di Tom Hooper, Gran Bretagna 2015, voto: 6,5

cfr. Due film da vedere: Il caso Spotlight e The Danish Girl

41) Laurence Anyways di Xavier Dolan Canada 2012, voto: 6,5

40) Where To Invade Next di Michael Moore, Usa 2015, documentario, voto: 6,5

cfr. Il Cile, l’America e noi

39) 1981: Indagine a New York di J.C. Chandor, Usa 2014, voto: 7-

38) Nostalgia della luce di Patricio Guzmán, Cile 2010, documentario, voto: 7-

cfr. Il Cile, l’America e noi

37) Il piano di Maggie - a cosa servono gli uomini di Rebecca Miller, Usa 2015, voto: 7-

cfr. Luglio al cinema

36) Amore e inganni di Whit Stillman, Usa, voto: 7

35) Race – Il colore della vittoria di Stephen Hopkins, Australia, voto: 7-

cfr. La corte e Race, due film progressisti

34) Mister Chocolat di Roschdy Zem, Francia 2015, voto: 7-

33) La grande bellezza (versione integrale) di Paolo Sorrentino, Italia 2013, voto: 7-

cfr. Zur Kritik de La grande bellezza – Versione integrale

32) Escobar di Andrea Di Stefano, Italia 2014: voto 7-

31) La corte di Christian Vincent, Francia, voto: 7-

cfr. La corte e Race, due film progressisti

30) Veloce come il vento di Matteo Rovere, Italia: voto 7-

29) Fuocoammare di Gianfranco Rosi, Italia, documentario, voto: 7-

cfr. Suffragette e Fuocoammare: due colpi a segno

28) Café society di Woody Allen, Usa, voto: 7-

27) The Eichmann Show di Paul Andrew William, Gran Bretagna 2015, voto: 7

cfr. Cinque film per non dimenticare la Shoah

26) Le confessioni di Roberto Andò, Italia, voto: 7

cfr. Zona d’ombra e Le confessioni

25) Un padre, una figlia di Cristian Mungiu, Romania, voto: 7

24) Brooklyn di John Crowley, Irlanda 2015, voto: 7

cfr. Truth e Brooklyn vs Weekend

23) Land of Mine, Sotto la sabbia di Martin Zandvliet, Danimarca 2015, voto: 7

22) Julieta di Pedro Almodóvar, Spagna, voto: 7

cfr. Julieta e la tragedia della donna in una società patriarcale

21) Perfetti sconosciuti di Paolo Genovese, Italia, voto: 7

cfr. Perfetti sconosciuti, le tre vite che abbiamo

20) Sully di Clint Eastwood, Usa, voto: 7+

19) La memoria dell’acqua di Patricio Guzmán, Cile 2015, documentario, voto: 7+

cfr. Tre film per conservare la memoria e impedire nuovi genocidi

18) L’uomo che vide l'infinito di Matt Brown Usa, voto: 7+

cfr. L'uomo che vide l'infinito

17) Zona d’ombra di Peter Landesman, Usa 2015, voto: 7+

cfr. Zona d’ombra e Le confessioni

16) The Dressmaker - Il diavolo è tornato, di Jocelyn Moorhouse, Australia 2015, voto: 7+

cfr. Una primavera del cinema?

15) Room di Lenny Abrahamson, Irlanda 2015, voto: 7+

cfr. Ave, Cesare! Room, il Club e Rousseau

14) Lui è tornato di David Wnendt, Germania 2015, voto: 7,5

cfr. Tre film per conservare la memoria e impedire nuovi genocidi

13) La sposa bambina di Khadija Al-Salami, 2014 Yemen, voto: 7,5

cfr. La sposa bambina

12) Lo Stato contro Fritz Bauer di Lars Kraume, Germania 2015, voto: 7,5

cfr. Tre film per conservare la memoria e impedire nuovi genocidi

11) Suffragette di Sarah Gavron, Gran Bretagna 2015, voto: 8-

cfr. Suffragette e Fuocoammare: due colpi a segno

10) El Clan di Pablo Trapero, Argentina 2015: voto: 8-

9) Colonia di Florian Gallenberger, Germania 2015, voto: 8-

cfr. Colonia, La pazza gioia e Wilde Salomé

8) Truman - Un vero amico è per sempre di Cesc Gay, Spagna 2015, voto: 8-

cfr. Una primavera del cinema?

7)Al di là delle montagne di Jia Zhang-Ke, Cina 2015, voto: 8

cfr. "Le montagne si possono spostare". Le contraddizioni dello sviluppo cinese

6) Snowden di Oliver Stone, Usa, voto: 8

5) Tra la terra e il cielo di Neeraj Ghaywan, India 2015, voto: 8

cfr. Fiore e Tra la terra e il cielo

4) Il caso Spotlight di Thomas McCarthy, Usa, voto: 8

cfr. Due film da vedere: Il caso Spotlight e The Danish Girl

3) Truth - Il prezzo della verità di James Vanderbilt (3,24) 8+

cfr. Truth e Brooklyn vs Weekend

2) I, Daniel Blake di Ken Loach, Gran Bretagna 2015, voto: 8+

cfr. Il buon cinema di Loach: “Io, Daniel Blake”

1) L'ultima parola - La vera storia di Dalton Trumbo di Jay Roach, Usa 2015, voto: 8+

cfr. Due film e un libro per riannodare i fili della memoria storica


I migliori film restaurati nel 2016:

9) Mouchette - Tutta la vita in una notte di Robert Bresson, Francia 1958, voto: 6,5

8) Ascensore per il patibolo di Louis Malle, Francia 1958: voto 7

cfr. I grandi classici del cinema nelle sale – Parte II

7) Un Americano a Parigi di Vincente Minelli, Usa 1951, voto: 7,5

6) Il gabinetto del Dottor Caligari, Germania 1920, voto: 7,5

cfr. I grandi classici del cinema nelle sale – Parte II

5) I cancelli del cielo di Michael Cimino, Usa 1980, voto: 7,5

4) Nosferatu il vampiro di Murnau, Germania 1922, voto: 8

cfr. I grandi classici del cinema nelle sale – Parte II

3) La morte corre sul fiume di Charles Laughton, Gran Bretagna 1955 Gb, voto: 8

2) Il grande dittatore di Charlie Chaplin, Usa 1940, voto: 9

cfr. I grandi classici del cinema nelle sale – Parte I

1) Rocco e i suoi fratelli di Luchino Visconti, Italia 1960, voto: 9

cfr. I grandi classici del cinema nelle sale – Parte I



Migliore serie 2016:

  • Internazionale: Mr. Robot (prima serie), Usa 2015, voto: 8-

cfr. Fuck Society, Mister Robot!

  • Italiana: Dov’è Mario di Corrado Guzzanti, Italia, voto: 7-

cfr. Tutti vogliono qualcosa, Serata Nureyev e Dov’è Mario?


I migliori film italiani:

9) Pericle il nero di Stefano Mordini, Italia, voto: 6-

8) Lo chiamavano Jeeg Robot di Gabriele Mainetti, voto: 6,5

7) Fiore di Claudio Giovannesi, Italia, voto: 6,5

cfr. Fiore e Tra la terra e il cielo

6) La pazza gioia di Paolo Virzì, Italia, voto: 6,5

cfr. Colonia, La pazza gioia e Wilde Salomé

5) La grande bellezza versione integrale di Paolo Sorrentino, Italia 2013 voto: 7-

cfr. Zur Kritik de La grande bellezza – Versione integrale

4) Veloce come il vento di Matteo Rovere, Italia: voto 7-

3) Fuocoammare di Gianfranco Rosi, Italia, documentario, voto: 7-

cfr. Suffragette e Fuocoammare: due colpi a segno

2) Le confessioni di Roberto Andò, Italia, voto: 7

cfr. Zona d’ombra e Le confessioni

1) Perfetti sconosciuti di Paolo Genovese, Italia, voto: 7

cfr. Perfetti sconosciuti, le tre vite che abbiamo


I migliori film di animazione:

6) La ricompensa del gatto di Hiroyuki Morita, Giappone, voto: 6-

5) La canzone del mare di Tomm Moore, Irlanda 2014, voto: 6-

4) Il piccolo principe di Mark Osborne Usa 2015, voto: 6-

3) Zootropolis di Byron Howard, Rich Moore, Jared Bush, Usa, voto: 6

2) The Boy and the Beast di Mamoru Hosoda, Giappone 2015, voto: 6+

cfr. Julieta e la tragedia della donna in una società patriarcale

1) Fuga dal pianeta terra di Callan Brunker, Usa 2013, voto: 6+


I migliori documentari:

8) Leonardo da Vinci - Il genio a Milano di Luca Lucini e Nico Malaspina, Italia, voto: 6-

7) Jobs the man in the machine di Alex Gibney, Usa, voto: 6-

6) Ridendo e scherzando di Paola Scola e Silvia Scola, Italia, voto: 6

5) L'anima nera di Donald Trump di Riccardo Valsecchi, Italia, voto: 6+

4) Where To Invade Next di Michael Moore, Usa 2015, voto: 6,5

cfr. Il Cile, l’America e noi

3) Nostalgia della luce di Patricio Guzmán, Cile 2010, voto: 7-

cfr. Il Cile, l’America e noi

2) Fuocoammare di Gianfranco Rosi, Italia, voto: 7-

cfr. Suffragette e Fuocoammare: due colpi a segno

1) La memoria dell’acqua di Patricio Guzmán, Cile 2015, documentario, voto: 7+

cfr. Tre film per conservare la memoria e impedire nuovi genocidi


I film più sopravvalutati e deludenti:

30) Revenant – Redivivo di Alejandro González Iñárritu, Messico 2015, Premi: Oscar al miglior attore, Oscar al miglior regista, altri voto: 5,5

cfr. Revenant e La grande scommessa: due film da Oscar

29) The Hateful Eight di Quentin Tarantino, Usa 2015, Nomine: Oscar alla miglior attrice non protagonista, altri, Premi: Oscar alla migliore colonna sonora, altri, voto: 5,5

cfr. The Hateful Eight: il western versione Tarantino

28) The Assassin di Hou Hsiao-Hsien, Cina 2015, Prix de la mise en scène, Asian Film Award al miglior film, altri, Nomine: British Academy Film Award al miglior film non in lingua inglese, altri voto 5,5

27) Paterson di Jim Jarmusch, Usa 2016, Nomine: Gotham Award al miglior film, altri, voto: 5,5

26) The Zero Theorem – Tutto è vanità di Terry Gilliam, Usa 2013, Nomine: Leone d'oro, Gran premio della giuria, altri, voto: 5,5

25) La comune di Thomas Vinterber, Danimarca, Nomine: European Film Award per la miglior attrice

Premi: European Film Award per il miglior montaggio, voto: 5,5

24) A Very Murray Christmas di Sofia Coppola, Usa 2015, Nomine: Primetime Emmy Award al miglior film per la televisione, altri, voto: 5,5

23) Gli invisibili – Time Out of Mind di Oren Moverman, Israele 2014, voto: 5

22) Macbeth di Justin Kurzel, Australia 2015, Nomine: British Independent Film Award al miglior film, altri, voto: 5

21) Il Clubdi Pablo Larrain, Cile 2015, Nomine: Golden Globe per il miglior film straniero, altri Premi: Fénix Film Award for Best Fictional Film, altri, voto: 5-

cfr. http://www.lacittafutura.it/culture/cinema/ave-cesare-room-il-club-e-rousseau.html

20) Alla ricerca di Dory, di Andrew Stanton, Usa 2016, animazione, campione di incassi, voto: 5-

19) Neruda di Pablo Larrain, Cile 2016, Nomine: Golden Globe miglior film straniero, altri, voto: 5-

18) Joy di David O. Russell, Usa 2015, Nomine: Oscar alla miglior attrice, altri, Premi: Golden Globe per la miglior attrice in un film commedia o musicale, altri, voto: 5-

17) Anomalisa di Charlie Kaufman e Duke Johnson, Usa 2015, animazione, Nomine: Oscar al miglior film d'animazione, Leone d'oro, altri, Premi: Gran premio della giuria voto: 5-

16) Queen of the desert di Werner Herzog, Germania 2015, voto: 5-

15) Una volta nella vita di Marie-Castille Mention-Schaar, Francia 2014, Nomine: Premio César per la migliore promessa maschile, voto: 4+

cfr. http://www.lacittafutura.it/culture/cinema/cinque-film-per-non-dimenticare-la-shoah.html

14) Tom à la ferme Xavier Dolan, Canada 2013, Nomine: Leone d'oro, Canadian Screen Award al miglior film, altri, voto: 4+

cfr: cfr. Luglio al cinema

13) I miei giorni più belli di Arnaud Desplechin, Francia 2015, Nomine: Premio César per il miglior film, altri, Premi: Premio César per il miglior regista, voto: 4+

12) Il figlio di Saul di László Nemes, Ungheria 2015, Premi: Oscar al miglior film in lingua straniera, altri, Nomine: Premio César per il miglior film straniero, altri, voto: 4+

cfr.https://www.lacittafutura.it/cultura/da-la-cenerentola-a-il-figlio-di-saul-a-una-giornata-particolare.html

11) La corrispondenza di Giuseppe Tornatore, Italia 2015, Premi: David di Donatello: Premio David Giovani, Nomine: David di Donatello per il miglior scenografo, altri, voto: 4

10) Güeros di Alonso Ruizpalacios, Messico 2014, Premi: Premio Ariel al miglior film, altri, Nomine: Premio Ariel al miglior attore, altri, voto: 4-

9) The End of the Tour di James Ponsoldt, Usa 2015, Nomine: Independent Spirit Award per il miglior attore protagonista, altri, voto: 4-

8) Il libro della giungla di Jon Favreau, Usa, animazione, campione di incassi, voto: 4-

7) Una notte con la Regina di Julian Jarrold, Gran Bretagna 2015, Nomine: British Independent Film Awards al miglior esordiente, voto: 3,5

6) Quo Vado? di Gennaro Nunziante, Italia, il film italiano più visto di tutti i tempi, voto: 3,5

5) Captain America: Civil War di Anthony Russo, Joe Russo Usa, film più visto dell’anno, voto: 3+

4) Weekend di Andrew Haigh, Gran Bretagna 2011, Nomine: GLAAD Media Award al miglior film della piccola distribuzione, Premi: British Independent Film Awards al miglior esordiente, British Independent Film Award alla miglior produzione, voto: 3+

cfr. Truth e Brooklyn vs Weekend

3) The Witch di Robert Eggers, Usa 2015, assurdamente sopravvalutato dalla critica, voto: 3-

2) Florence di Stephen Frears, Gran Bretagna 2016, Nomine: Golden Globe per il miglior attore in un film commedia o musicale, altri, Premi: Critics' Choice Movie Award alla miglior attrice in un film commedia, voto: 1

1) Ti guardo di Lorenzo Vigas, Venezuela 2015, Nomine: Golden Globe per il miglior attore in un film commedia o musicale, altri, Premi: Critics' Choice Movie Award alla miglior attrice in un film commedia, voto: 1

I più sopravvalutati fra i film restaurati:

6) I predatori dell’arca perduta di Steven Spielberg, Usa 1981, voto: 5+

5) Play Time - Tempo di divertimento di Jacques Tati, Francia 1967, voto: 5

4) Nel Corso Del Tempo di Wim Wenders, Germania 1975, voto: 4

3) Au Hasard Baltasar di Robert Bresson, Francia 1967 voto: 4-

2) Rocky I di John G. Avildsen, Usa 1976, voto: 3,5

1) Mio zio di Jacques Tati, Francia 1958, voto: 3,5


Peggiori film italiani visti:

6) L'abbiamo fatta grossa di Carlo Verdone, voto: 4+

5) L'Universale di Federico Micali, Italia 2015, voto: 4+

4) La corrispondenza di Giuseppe Tornatore, Italia 2015, voto: 4

3) Quo Vado? di Gennaro Nunziante, Italia, voto: 3,5

2) On Air Storia di un successo di Davide Simon Mazzoli, voto: 3

1) Mi rifaccio il trullo di Vito Cea, voto: 3-


Peggiori serie viste:

4) Sherlock - L'abominevole sposa di Douglas Mackinnon, Gran Bretagna 2015, voto: 5

3) The Preacher 1, Usa, voto: 4,5

2) Ash vs devil dead 1, Usa, voto: 3

1) Mr. Robot 2, Usa, voto: 2


Peggiori Film dell’anno: [2]

10) Victor - La storia segreta del Dottor Frankenstein di Paul McGuigan, Gran Bretagna 2015, voto: 3,5

9) The boy di William Brent Bell, Usa 2016, voto: 3+

8) Lupin III - Il film di Ryuhei Kitamura, Giappone 2014, voto: 3+

7) Un'estate in Provenza di Rose Bosch, Francia 2014, voto: 3.

6) Deadpool di Tim Miller, Usa, voto: 3

5) Alice attraverso lo specchio di James Bobin, Gran Bretagna, voto: 2,5

4) It Follows di David Robert Mitchell, Usa 2014, voto: 2,5

cfr. Luglio al cinema

3) 13 Hours - The Secret Soldiers of Benghazi di Michael Bay, Usa, voto: 1,5

2) Friend Request - La morte ha il tuo profilo di Simon Verhoeven, Germania: voto: 1,5

1) Cell di Tod Williams, Usa, voto: 1


Note

[1] Altri film degni di interesse:

A Girl Walks Home Alone At Night di Ana Lily Amirpour, Iran 2013, voto: 6+

Little Sister di Hirokazu Kore-Eda, Giappone 2015: voto: 6+

La notte del giudizio - Election Day di James DeMonaco, Usa, voto 6+

Il diritto di uccideredi Gavin Hood Sud Africa 2015, voto: 6

Creed - Nato per combattere di Ryan Coogler, Usa 2015, voto: 6


[2] Film mediocri:

Microbo & Gasolina di Michel Gondry, Francia 2015, voto: 6-

Elvis & Nixon di Liza Johnson, Gran Bretagna, voto: 6-

Regali da uno sconosciuto - The Gift di Joel Edgerton, Australia 2015, voto: 6-

Legend di Brian Helgeland, Gran Bretagna 2015. voto: 5,5

Kung Fu Panda 3 di Jennifer Yuh Nelson e Alessandro Carloni, voto: 5-

Piccoli brividi di Rob Letterman, Usa 2015, voto: 5-

07/01/2017 | Copyleft © Tutto il materiale è liberamente riproducibile ed è richiesta soltanto la menzione della fonte.
Credits: cineavatar.it

Condividi

L'Autore

Renato Caputo

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

APPUNTAMENTI

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: