Febbraio

Sacher Torte – Lei praticamente non ha mai mangiato la Sacher Torte


Febbraio

Sacher Torte – Lei praticamente non ha mai mangiato la Sacher Torte 

di Rita Tersilla 

Questo magnifico dolce, noto ormai in ogni parte del mondo, nasce nel 1832 quando un giovanissimo pasticcere, di nome Franz Sacher, appena sedicenne, per conquistare l’approvazione del conte di Metternich, prova a realizzare un dolce leggero, al cioccolato, ma con una novità assoluta, la marmellata di albicocche. La sua impresa riuscì tanto da catturare la simpatia ed a conquistare gli elogi del capo di Stato austriaco, nonché di tutta Europa. 

In Italia la Sacher è stata protagonista di una celebre battuta di Nanni Moretti nel film Bianca (1984). La frase è diventata presto così nota che lo stesso Moretti ha chiamato Sacher Film la sua casa di produzione cinematografica fondata nel 1987. 

E’ una torta soffice che si conserva in frigo per diversi giorni. Va servita ad una temperatura di 16-18 gradi accompagnata con un po’ di panna, ecco la nostra ricetta della Sacher Torte. 

Ingredienti per circa 6 persone
150 g di farina 00
130 g di burro
130 g di zucchero semolato
100 g di zucchero a
100 g di cioccolato fondente
200 g di confettura di albicocche
6 uova 

Per la copertura
300 g di cioccolato fondente
0,25 dl di acqua
50 g di glucosio 

Sciogliere a bagnomaria 100g di cioccolato.
Con l’aiuto della planetaria (o in alternativa delle fruste elettrice) montate i tuorli, lo zucchero e quando queste inizieranno a cambiare colore unite il burro rigorosamente a temperatura ambiente continuare a montare fino a quando non si formerà una bella crema di burro, poi aggiungere lo zucchero a velo e continuare ad amalgamare con le fruste elettriche.
Aggiungere la farina setacciata, questa volta utilizzando la spatola facendo un movimento dall’alto verso il basso e continuando con lo stesso movimento aggiungere il cioccolato fuso a bagnomaria. 

Montate a neve ben ferma gli albumi e incorporate nel composto al cioccolato sempre con la spatola dall’alto verso il basso. 

La sacher non contiene lievito e per questo durante la preparazione è importante incorporare aria. Il movimento dall’alto verso il basso quando si uniscono il cioccolato e la chiara d’uovo montata permette di inglobare l’aria e di non smontare gli albumi. Imburrate la tortiera in cui metterete il composto ed infornate per 45 minuti nel forno già caldo a 170°. 

Una volta cotta, lasciate completamente raffreddare la torta prima di tagliarla. Tagliate la torta e metà e cospargete la metà inferiore con la confettura di albicocche. Richiudete la torta e fate sciogliere il cioccolato per la copertura a bagnomaria, inserite il glucosio (che serve a rendere lucente il cioccolato) e l’acqua (che serve per non far indurire troppo la glassa ed evitare che si rompa durante il taglio). 

Mettete la torta su una griglia (la griglia dovrà essere appoggiata su un foglio di carta da forno) e fate scendere il cioccolato al centro della torta. Questo scivolerà coprendo anche i bordi! Battete la teglia con la torta in modo che il cioccolato si distribuisca uniformemente su tutta la torta. Se rimangono alcuni punti scoperti prendete con l’aiuto della spatola il cioccolato caduto sul foglio di carta da forno e distribuitelo sulle parti mancanti. 

Beh, come si dice... è più difficile a dirsi che a farsi! 

Rita Tersilla - Sarti del Gusto 

 

12/02/2015 | Copyleft © Tutto il materiale è liberamente riproducibile ed è richiesta soltanto la menzione della fonte.

Condividi

Tags:
  • ,

L'Autore

Rita Tersilla

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

APPUNTAMENTI

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: