Vertice virtuale tra i presidenti dei parlamenti di Vietnam e Cuba

Vương Đình Huệ, presidente dell’Assemblea Nazionale della Repubblica Socialista del Vietnam, ed Esteban Lazo Hernández, presidente dell’Assemblea Nazionale del Potere Popolare della Repubblica di Cuba, hanno tenuto un vertice online il 25 marzo.


Vertice virtuale tra i presidenti dei parlamenti di Vietnam e Cuba

La stretta cooperazione tra Vietnam e Cuba viene periodicamente rinnovata grazie a incontri e vertici a tutti i livelli, come quello virtuale che ha avuto luogo lo scorso 25 marzo tra Vương Đình Huệ, presidente dell’Assemblea Nazionale della Repubblica Socialista del Vietnam, ed Esteban Lazo Hernández, presidente dell’Assemblea Nazionale del Potere Popolare della Repubblica di Cuba.

“I due leader si sono informati a vicenda sulla situazione recente dei rispettivi Paesi e hanno discusso indicazioni e misure per rafforzare ulteriormente l’amicizia fraterna e la cooperazione globale tra i partiti, le Assemblee Nazionali e i popoli di Vietnam e Cuba”, si legge sul comunicato del Partito Comunista del Vietnam.

Nel corso del vertice, Huệ ha sottolineato che Cuba occupa sempre una posizione molto importante nel cuore di ogni persona vietnamita e che il Vietnam sostiene la richiesta di porre fine alle politiche di embargo contro Cuba, mentre Lazo ha affermato che Cuba dà la massima priorità alle relazioni di cooperazione con il Vietnam e vuole rafforzare i legami economici, commerciali e di investimento, nonché lo scambio di esperienze nelle attività parlamentari con il Paese del Sudest asiatico.

Entrambi i leader hanno affermato che, nonostante la loro distanza geografica, Vietnam e Cuba si sono sostenuti e si sosterranno a vicenda nel processo di costruzione e difesa nazionale.Hanno affermato che le relazioni bilaterali hanno continuato a registrare passi di sviluppo positivi nel recente passato nonostante gli impatti negativi della pandemia di Covid-19. Le due nazioni hanno mantenuto colloqui telefonici e riunioni di alto livello e meccanismi di cooperazione, aiutandosi a vicenda nell’affrontare la pandemia.

Il rappresentante vietnamita ha ancora affermato che il Vietnam attribuisce grande importanza e continuerà a lavorare a stretto contatto con Cuba in molti settori, in particolare nella cooperazione sanitaria e farmaceutica, nonché nella prevenzione e nel controllo del Covid-19. Queste parole ribadiscono i propositi tenuti lo scorso 15 marzo dal primo ministro Phạm Minh Chính, che ha ufficialmente ringraziato Cuba per aver fornito al Vietnam i vaccini (150mila dosi donate e 900mila secondo contratto) e la tecnologia per produrli.

I massimi legislatori si sono impegnati a creare condizioni più favorevoli per le imprese vietnamite che investono a Cuba e a continuare a promuovere le relazioni economiche e commerciali, nonché la cooperazione nei settori in cui entrambe le nazioni hanno vantaggi e potenzialità come l’agricoltura, la pesca, la biotecnologia e turismo. Inoltre, l’Assemblea Nazionale vietnamita si è impegnata a donare apparecchiature informatiche per aiutare la sua controparte cubana a migliorare l’efficienza operativa.

Pochi giorni dopo, il 28 marzo, il ministro della Costruzione cubano, René Mesa, si è recato a Hà Nội per parlare dei progetti di costruzione sull’isola caraibica ai quali partecipano anche imprese vietnamite. “Saremmo estremamente lieti se le aziende vietnamite continuassero a fare investimenti nel nostro Paese, perché questo è un popolo a cui siamo legati da tempo da legami di fratellanza”, ha affermato Mesa, rivolgendosi al suo omologo Nguyễn Thanh Nghị.

Il ministro vietnamita ha sottolineato che il lavoro congiunto nel settore è fondamentale perché è un punto di riferimento per la collaborazione bilaterale, ed ha affermato che il suo governo è pronto ad aumentare ulteriormente la propria partecipazione nei prossimi cinque anni. Nghi ha evidenziato che nel 2021, nonostante la pandemia, il commercio bilaterale ha registrato una crescita anno su anno del 156%.

Mesa si tratterrà in Vietnam fino al prossimo 3 aprile, a capo di una delegazione che comprende anche l’ambasciatore cubano a Hà Nội, Orlando Hernández Guillén.

01/04/2022 | Copyleft © Tutto il materiale è liberamente riproducibile ed è richiesta soltanto la menzione della fonte.

Condividi

L'Autore

Giulio Chinappi

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: