Xi Jinping: “Rimanere connessi col mondo mondo e al passo con i tempi e fare grandi passi avanti sulla via dello sviluppo sostenibile”

Il 14 ottobre, il presidente della Repubblica Popolare Cinese Xi Jinping ha pronunciato questo discorso in occasione della cerimonia inaugurale della seconda Conferenza delle Nazioni Unite sui trasporti sostenibili globali. Di seguito la traduzione integrale.


Xi Jinping: “Rimanere connessi col mondo mondo e al passo con i tempi e fare grandi passi avanti sulla via dello sviluppo sostenibile”

Eccellenza Segretario Generale António Guterres,

Cari colleghi,

Signore e signori,

Amici,

È per me un grande piacere partecipare alla seconda Conferenza delle Nazioni Unite sui trasporti sostenibili globali e discutere di ciò che è importante per il trasporto e lo sviluppo globali. Vorrei iniziare estendendo, a nome del governo cinese e del popolo cinese e anche a mio nome, le più calorose congratulazioni per la convocazione della Conferenza e un caloroso benvenuto ai nostri illustri ospiti.

I trasporti sono l’arteria dell’economia e un legame tra le civiltà. Una rassegna della storia mostra che il trasporto, sotto forma di carovane di cammelli e barche a vela sull’antica Via della Seta, navi frangionde nell’era delle esplorazioni e reti di trasporto incrociate in questa epoca moderna, ha facilitato l’integrazione economica e tra i popoli, e ha trasformato il mondo in un villaggio globale unito.

Mentre parliamo, grandi cambiamenti mai visti in un secolo, aggravati da una pandemia che si verifica una volta ogni secolo, stanno ponendo serie sfide agli sforzi globali per far crescere l’economia e migliorare la vita dei popoli. È imperativo seguire la tendenza prevalente dello sviluppo mondiale, promuovere la cooperazione globale nel settore dei trasporti e scrivere un nuovo capitolo che contenga la connettività delle infrastrutture, flussi liberi di commercio e investimenti e interazioni tra le civiltà.

Innanzitutto, dobbiamo mantenere l’interazione aperta e migliorare la connettività. Un grande fiume è pieno quando i suoi affluenti sono pieni d’acqua; e gli affluenti devono essere asciutti quando non c’è acqua nel grande fiume. Solo con l’apertura, l’inclusione e la connettività i Paesi possono rafforzare gli sforzi reciproci e ottenere risultati vantaggiosi per tutti. È importante perseguire un’economia mondiale aperta, rifiutare regole e sistemi discriminatori o esclusivi e rendere la globalizzazione economica più aperta, inclusiva, equilibrata e vantaggiosa per tutti. Dovremmo rafforzare sia la connettività hard delle infrastrutture sia la connettività soft delle istituzioni e delle regole e sviluppare la connettività quadridimensionale di terra, mare, aria e Internet.

In secondo luogo, dobbiamo sostenere lo sviluppo comune e promuovere l’equità e l’inclusione. Solo quando i Paesi si sviluppano insieme può esserci un vero sviluppo; solo quando i Paesi prosperano insieme può esserci vera prosperità. La pandemia di Covid-19 ha aggravato il divario di ricchezza e ampliato il divario nord-sud. Lo sviluppo diseguale deve essere affrontato prima che si possano realizzare prospettive più ampie per lo sviluppo comune dell’umanità. Dovremmo sfruttare il ruolo abilitante dei trasporti e aumentare il relativo contributo nelle regioni povere, in modo che le economie locali e la vita delle persone possano migliorare grazie a strade migliori. Dovremmo rafforzare la cooperazione nord-sud e sud-sud e aumentare il sostegno allo sviluppo delle infrastrutture di trasporto nei Paesi meno sviluppati e nei Paesi in via di sviluppo senza sbocco sul mare, nel tentativo di raggiungere una prosperità comune.

In terzo luogo, dobbiamo sostenere un approccio orientato all’innovazione e creare più orientamenti per lo sviluppo. Il nostro mondo sta attraversando un nuovo ciclo di rivoluzione scientifica e tecnologica e trasformazione industriale. L’economia digitale, l’intelligenza artificiale e altre nuove tecnologie e nuove forme di business sono diventate solide basi tecnologiche per lo sviluppo economico e sociale. Si dovrebbe fare di più per sviluppare trasporti e logistica intelligenti e promuovere una profonda integrazione di nuove tecnologie come i big data, Internet, l’intelligenza artificiale e la blockchain con il settore dei trasporti, per garantire una circolazione più agevole delle persone e un flusso di merci più fluido.

In quarto luogo, dobbiamo sostenere la conservazione ecologica come priorità e perseguire uno sviluppo verde e a basse emissioni di carbonio. L’unico modo durevole per raggiungere uno sviluppo sostenibile è stabilire un sistema economico per uno sviluppo verde e a basse emissioni di carbonio e promuovere la transizione verde sotto tutti gli aspetti dello sviluppo economico e sociale. Sono necessari maggiori sforzi per promuovere un modo di trasporto verde e a basse emissioni di carbonio, intensificare lo sviluppo infrastrutturale verde, promuovere nuove energie, attrezzature di trasporto intelligenti, digitali e leggere, e incoraggiare e sostenere i viaggi ecologici, per rendere i trasporti e i viaggi più rispettosi dell’ambiente e a basse emissioni di carbonio.

In quinto luogo, dobbiamo sostenere il multilateralismo e migliorare la governance globale. Viviamo in un mondo in cui il futuro e il destino dei Paesi sono strettamente legati e i loro interessi intrecciati come mai prima d’ora. Dobbiamo seguire la visione di una governance globale caratterizzata da un’ampia consultazione, contributi congiunti e vantaggi condivisi, unire la saggezza e la forza di tutti e mobilitare risorse da tutto il mondo per affrontare le sfide globali e promuovere lo sviluppo globale. Dovremmo sostenere l’autorità e lo status delle Nazioni Unite e, nel contesto dell’attuazione dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, promuovere la cooperazione in settori quali la riduzione della povertà, la salute, i trasporti e la logistica e lo sviluppo infrastrutturale.

Non molto tempo fa, ho proposto un’iniziativa di sviluppo globale, progettata per accelerare l’attuazione dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, promuovere uno sviluppo globale più solido, più verde ed equilibrato e costruire una comunità globale di sviluppo con un futuro condiviso. Spero che altri aderiranno all’iniziativa.

Signore e signori,

Amici,

Dalla fondazione della Nuova Cina, generazione dopo generazione del popolo cinese ha lavorato con lo spirito di aprire strade attraverso le montagne e costruire ponti sui fiumi, e ha trasformato la Cina in un Paese con vaste infrastrutture di trasporto. Oggi stiamo raddoppiando i nostri sforzi per costruire un Paese con una grande forza di trasporto. Convinti che il trasporto debba essere al primo posto, abbiamo costruito la più grande rete ferroviaria ad alta velocità del mondo, una rete di superstrade e cluster portuali di livello mondiale. Abbiamo aperto rotte aeree e marittime che raggiungono tutte le parti del mondo. Abbiamo realizzato una rete di trasporti integrata che supera i sei milioni di chilometri. Convinti della necessità di innovazione, abbiamo ottenuto importanti progressi nella produzione di apparecchiature come treni ad alta velocità e aerei di grandi dimensioni. Abbiamo più della metà dei veicoli a nuova energia del mondo. Grandi progetti di trasporto come il ponte Hong Kong-Zhuhai-Macao e l’aeroporto internazionale di Pechino Daxing sono stati completati e messi in funzione. I trasporti sono diventati una frontiera nella spinta alla modernizzazione della Cina. Convinti dell’importanza della connettività globale, siamo diventati l’economia meglio collegata alla rete di spedizioni globali e con il più alto volume di scambi di merci. Durante la pandemia di Covid-19, il China-Europe Railway Express e le navi da carico oceaniche hanno funzionato giorno e notte per mantenere stabili le catene industriali e di approvvigionamento globali, dimostrando il senso di responsabilità della Cina nella comunità globale.

Signore e signori,

Amici,

La Cina continuerà a tenere alta la bandiera del vero multilateralismo, a restare in contatto con il mondo e al passo con i tempi. In questo modo, contribuiremo maggiormente allo sviluppo globale mentre perseguiamo il nostro sviluppo.

Desidero ribadire che la Cina non cambierà rotta nella sua ricerca di un nuovo sistema di economia aperta di standard più elevati, e la Cina non vacillerà nella sua determinazione a promuovere la liberalizzazione e la facilitazione del commercio e degli investimenti. La porta dell’apertura della Cina si aprirà solo di più e non sarà mai chiusa.

La Cina continuerà a promuovere la cooperazione Belt and Road di alta qualità, a rafforzare la connettività infrastrutturale con altri Paesi e a sviluppare una Via della Seta verde e una Via della Seta digitale a un ritmo più rapido. Qui annuncio che la Cina istituirà un Centro di innovazione e conoscenza globale per il trasporto sostenibile, come contributo allo sviluppo dei trasporti globali.

Signore e signori,

Amici,

Restiamo uniti sulla strada promettente della connettività e del reciproco vantaggio, costruiamo insieme un mondo aperto, inclusivo, pulito e bello che goda di pace duratura, sicurezza universale e prosperità comune e promuoviamo la costruzione di una comunità con un futuro condiviso per l’umanità.

Vorrei augurare alla Conferenza un pieno successo.

22/10/2021 | Copyleft © Tutto il materiale è liberamente riproducibile ed è richiesta soltanto la menzione della fonte.

Condividi

L'Autore

Giulio Chinappi

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: