Potere al Popolo: l’alternativa alle destre siamo noi!

I volti e le parole della sinistra e di alcuni comunisti presenti al Teatro Italia.


Sabato 18 novembre, al Teatro Italia di Roma, alla convocazione del collettivo dell’ex OPG occupato Je So’ Pazzo hanno risposto in tanti. Semplici persone senza tessera, lavoratori garantiti, precari, studenti, uomini, donne, giovani, anziani, italiani e stranieri, ma anche attivisti, militanti, avanguardie e quadri di partito. In questo video qualche dichiarazione di alcuni volti noti di quella che autolesionisticamente si definisce sinistra radicale.

25/11/2017 | Copyleft © Tutto il materiale è liberamente riproducibile ed è richiesta soltanto la menzione della fonte.

Condividi

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

APPUNTAMENTI

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: