Articoli filtrati per data: Novembre 2015

Ci sono momenti della lotta di classe di un Paese che hanno ripercussioni politiche sul terreno internazionale. La crisi greca costituisce uno di questi momenti.

Pubblicato in Dibattito |#D43C30

Alcune verità scomode per ricordare il ruolo delle potenze Occidentali nella creazione e nella strumentalizzazione dello Stato Islamico.

Pubblicato in Esteri |#0092FF

una riflessione sulla spirale guerra imperialista–terrorismo fondamentalista dopo l’abbattimento del caccia russo.

Pubblicato in Esteri |#0092FF

Recensione della mostra Russia on the road a Palazzo delle Esposizioni di Roma.

Pubblicato in Recensioni |#09b500

Sono quasi 5 milioni i lavoratori in attesa del rinnovo del contratto secondo l’Istat.

Il Portogallo ha un governo “monocolore” guidato dai socialisti con l’appoggio dei Comunisti e del Blocco di Sinistra

Pubblicato in Esteri |#0092FF

L’università pubblica, dopo anni di controriforme, ha ormai perso il suo scopo originario.

Pubblicato in Interni |#61bd6d

Viaggio nella crisi.Parte V.Le mutazioni strutturali che caratterizzano il passaggio dalla fase multinazionale a quella transnazionale dell’imperialismo.

Il fallimento della politica di Tsipras in Grecia ha dimostrato, ancora una volta, l’impossibilità di riformare dall’interno l’Unione Europea.

Pubblicato in Interni |#61bd6d

Il progetto del governo, che prevede l’integrazione tra asilo nido e scuola dell’infanzia.

Pubblicato in Interni |#61bd6d

Il declino dell’università e della ricerca in questo paese è un’operazione sistematica.

Pubblicato in Interni |#61bd6d

Viaggio nei campi profughi palestinesi in Libano.

Pubblicato in Esteri |#0092FF

Plaza de Mayo, le prime ore dopo l’apertura delle urne, l’Argentina fa i conti con i fallimenti dell’amministrazione Kirchner.

Pubblicato in Esteri |#0092FF

La manifestazione di Unions! a Roma ha visto una partecipazione molto inferiore alle attese.

Pubblicato in Editoriali |#D43C30

Attraversiamo giornate nelle quali la tensione della gente è elevata a causa del timore di attentati e della paura di una guerra.

Pubblicato in Editoriali |#D43C30

Orizzonte Nord Sud – Protagonisti dell’arte europea ai due versanti delle Alpi 1840-1960, una mostra imperdibile al LAC.

Pubblicato in Cultura |#EFA933

La storia di Stefano Cucchi. Torture all’arresto, in carcere e morte all’ospedale “Sandro Pertini”.

Pubblicato in Interni |#61bd6d

Dopo la sentenza della Cassazione che ha definitivamente assolto i membri della Commissione Grandi Rischi, resta il bilancio delle vittime e dei danni sul terreno.

Pubblicato in Interni |#61bd6d

L'uso incondizionato delle armi condizionerà pesantemente la società francese per i prossimi anni.

Pubblicato in Esteri |#0092FF

Un corteo sottotono della piattaforma "Unions" che testimonia comunque di un popolo che ha voglia di tornare protagonista.

Pagina 1 di 4
Pin It

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: