Domenica, 30 Settembre 2018 12:46

Razan al-Najjar

Una poesia per la giovane infermiera palestinese uccisa a Gaza da un cecchino sionista mentre, a mani alzate, cercava di prestare soccorso a un ferito.
Sabato, 01 Settembre 2018 19:43

Poesie palestinesi

Due poesie per raccontare di una terra martoriata da una guerra infinita e ingiusta e della resistenza della sua gente che, tra sangue e macerie, non smette di amarla.
Sino a che non comprenderanno che la liberazione della Palestina li riguarda, non solo gli oppressi del Terzo mondo, ma anche quelli dei paesi oppressori non potranno realmente emanciparsi.
Sabato, 25 Agosto 2018 16:36

Un cigno palestinese

Tareq aveva lo sguardo perso, si guardava intorno, voleva una spiegazione alla morte, era un giorno di festa, non c’era la guerra…
La prima “fasulla” guerra arabo-israeliana sancisce l’inizio dell’espulsione forzata dei palestinesi dal loro paese.
Le ragioni storiche che hanno prodotto fino a oggi milioni di profughi palestinesi, contribuendo a fare del Medio oriente una polveriera.
Sabato, 09 Giugno 2018 21:36

Le cause della Nakba

Le cause che portarono alla catastrofe Palestinese del 1948 e alla nascita dello Stato ebraico.
Sabato, 02 Giugno 2018 21:51

Alle origini della catastrofe palestinese

Controstoria della fondazione dello Stato sionista d’Israele a settant’anni dalla sua fondazione.
Sabato, 05 Maggio 2018 20:27

25 Aprile, così parlò la Raggi

La lotta partigiana per la liberazione dal nazifascismo è oggi più che mai attuale, è nel respiro delle nostre lotte contro il potere neoliberista, contro l’imperialismo e il sionismo.

Le dichiarazioni del presidente USA del 6 dicembre scorso incassano il secco rifiuto del mondo intero. Ma la provocazione ha già causato diversi morti e si prepara una nuova Intifada paestinese.
Pagina 1 di 2
Pin It

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

APPUNTAMENTI

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: