Portare le bandiere

La bandiera rossa, simbolo della libertà, dovrebbe essere onnipresente, tra la gente, nelle strade, a ricordare sempre al padrone che il suo nemico è ovunque e numeroso.


Portare le bandiere Credits: bentornatabandierarossa.blogspot.it

Portate le bandiere,
per le case portate le bandiere.
Creature della fabbrica
pezzi dell’Universo
per le case portate le bandiere!

Tra le risaie portate le bandiere
sugli argini screpolati di scirocco
tra le mani delle filatrici
nelle filande, portate le bandiere!

Correte per le strade
cantando il papavero nel grano
e il risveglio del campo
tra le pieghe della falce
portate le bandiere!

Ragazzi e ragazze
con la scodella del riso
e la collana di canna
portate le bandiere
col sorriso, a tutti portate le bandiere.

Vi chiamano le mura screpolate
delle case, vi stanno aspettando
i cancelli consunti
affogati dai convolvoli
alle vecchie crepe portate le bandiere
ai cancelli portate le bandiere.

Ogni alito della terra
respiri con voi
ogni passo sia il vostro
ogni mano e ogni sguardo
porti le bandiere.

01/05/1974


Leggi le altre poesie di classe di Giuseppe Vecchi

28/10/2017 | Copyleft © Tutto il materiale è liberamente riproducibile ed è richiesta soltanto la menzione della fonte.
Credits: bentornatabandierarossa.blogspot.it

Condividi

L'Autore

Giuseppe Vecchi

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

APPUNTAMENTI

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: