Cultura

Fare politica e ricreare coscienza di classe attraverso la musica. Questo l’intento della Banda POPolare dell'Emilia Rossa.

La contrapposizione marxiana fra concezione materialista e idealista della dialettica fra Stato e società civile è ancora oggi essenziale per contrapporre al pensiero unico dominante una visione del mondo autonoma, in grado di superare dialetticamente le ideologie precedenti.

Prosegue l’analisi di alcuni testi scolastici, diffusi in epoca fascista.

L’attuale processo di de-emancipazione rischia di ridurre il pensiero critico a strumento delle classi dominanti.

Il 26 ottobre di cinque anni fa a Soriano nel Cimino la cittadinanza dava l’ultimo saluto a Giacomo Edmondo Zolla.

Arriva in Italia Mister Robot, la serie che ha come protagonisti un giovane hacker ed un anarchico insurrezionalista.

Prosegue l’analisi di alcuni testi scolastici, diffusi in epoca fascista, sulle più vistose omissioni e censure storiche operate dalla propaganda di allora.

Un quarto di secolo fa la controrivoluzione travolgeva il forse più significativo tentativo storico di costruire una società post-capitalista.

Contrariamente a quanto divulgato dai media di oggi, Pietro Ingrao non è stato un antesignano del liberalismo “alla Gorbaciov”, ma un autentico comunista.

Prosegue l’analisi di alcuni testi scolastici, diffusi in epoca fascista, sulle più vistose omissioni e censure storiche operate dalla propaganda di allora.

Prosegue l’analisi di alcuni testi scolastici, diffusi in epoca fascista, sulle più vistose omissioni e censure storiche operate dalla propaganda di allora.

Un secolo fa nasceva il grande artista umbro, autore, tra le altre opere, della scultura “La Partigiana Veneta”, fatta saltare in aria dai fascisti nel ‘61.

Una vita spesa per la causa del partito comunista italiano.

Pubblichiamo a puntate, a cura dello studioso gramsciano Lelio La Porta, quelle che furono le maggiori censure ed omissioni rispetto a quanto realmente accaduto, direttamente attingendo dall’analisi critica dei testi scolastici del periodo fascista.

La riforma de la scola (terza parte)

Prosegue l’indagine sull’operato del famoso dirigente del PCI. La grave crisi economica del ‘73 aveva imposto l’adozione di pesanti misure restrittive: quarant’anni fa, così come oggi, non si parlava che di austerità.

La riforma de la scola (seconda parte)

Stefano Garroni, un comunista, un militante, ma anche uno studioso e fine intellettuale.

La riforma de la scola

Er Fisolofo a l’ostaria 

Pagina 19 di 24

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

APPUNTAMENTI

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: