Interni

Passate le elezioni il lavoro è già ricominciato: l’organizzazione della presenza nelle vertenze, il lavoro antirazzista e antifascista, i volantinaggi e gli attacchinaggi, la definizione delle modalità di lavoro ed organizzazione, la partecipazione alle assemblee nazionali e cittadine.
Il 2 giugno gli antisistema di facciata vanno alla parata militare, i comunisti manifestano contro gli armamenti e l’imperialismo.
Il 2 giugno gli antisistema di facciata vanno alla parata militare, i comunisti manifestano contro gli armamenti e l’imperialismo.
La crisi spinge la classe dominante a un’ulteriore svolta antidemocratica, aprendo una prateria alla destra radicale ma, potenzialmente, anche a una sinistra realmente di classe.
Il 2 Giugno in Piazza dei Consoli a Roma siamo in piazza per protestare contro la costruzione del Pentagono Italiano.
Per un movimento costituente di un partito che unisca gli anticapitalisti sulla base del centralismo democratico.
In vista dell’assemblea di Potere al Popolo programmata a Napoli per il 26-27 maggio, proponiamo un contributo alla discussione sul tema dello strumento della piattaforma informatica.
Riflessioni sul tavolo Welfare e diritti dell’assemblea nazionale di Potere al Popolo in programma a Napoli il 26 e 27 maggio.
Con l’avvio del governo Salvini-Di Maio una nuova tragedia si sta abbattendo sul Paese.
Per la prima volta Roma ha un sindaco donna che dimostra che la presenza di donne nei luoghi della politica non è garanzia di per sé di consapevolezza della storia e della politica delle donne.
Intervista all’avvocato Pierluigi Panici sulle vicende del reintegro dei 150 lavoratori Almaviva e sugli appalti per il servizio contact center del gruppo Gse.
Verso le due giornate di Napoli di Potere al Popolo, avanza la discussione sull’Europa.
La riconversione possibile della produzione bellica alla RWM di Domusnovas.
Potere al Popolo riuscirà a ricostituire l’unità dei comunisti, se il progetto riuscirà ad assumere una connotazione prettamente e prevalentemente marxista.

Il disagio abitativo dei romani alimenta un business milionario che non attenua il problema ma lo aggrava. Le soluzioni ci sono.

La lotta partigiana per la liberazione dal nazifascismo è oggi più che mai attuale, è nel respiro delle nostre lotte contro il potere neoliberista, contro l’imperialismo e il sionismo.

In occasione della tornata annuale delle prove INVALSI è bene riflettere su alcuni temi che fanno da scheletro all’ideologia che ispira dispositivi e pratiche dell’Istituto Nazionale di Valutazione, diffusa nei suoi documenti, rivolti alla scuola e alle famiglie.
Un’analisi sui comportamenti aggressivi degli alunni nelle scuole.
Dopo la fine della Guerra fredda, l’ideologia dominante è divenuta la “fine delle ideologie”.
La fatica di esistere dell’alternanza scuola lavoro.
Guida alla comprensione del complesso fenomeno migratorio che l’odierna vulgata protofascista appiattisce, semplifica e misconosce , giocando d’azzardo sulla pelle degli esseri umani di ogni colore.
Guida alla comprensione del complesso fenomeno migratorio che l’odierna vulgata protofascista semplifica e misconosce, giocando d’azzardo sulla pelle degli esseri umani di ogni colore.
Le Case del Popolo possono essere utili a ricostruire un’altra idea di società ispirata ai principi della Prima Internazionale.

Per proseguire con Potere al Popolo si parte dalle assemblee territoriali e dalle Case del Popolo. La parola d’ordine: democratizzazione.

Suggerimenti di metodo per affrontare le contraddizioni.

Legislazione europea sull’asilo: tanto fumo, poco arrosto, molta retorica garantista. Ecco le norme che regolano il sistema-asilo in Europa ma che, all’atto pratico, si sono rivelate un fallimento.

Se la nascita di Potere al Popolo ha avuto il grande merito di centrarsi sulla conflittualità sociale, è esattamente sul medesimo solco che il progetto deve proseguire.

Alle elezioni Potere al Popolo prende 370mila voti, acquisiti in 3 mesi di esistenza. Un risultato più che soddisfacente.

Quella del primo senatore nero eletto in quota Lega sembra proprio una favola che se non esistesse bisognerebbe inventarla.

Guida alla comprensione del complesso fenomeno migratorio che l’odierna vulgata protofascista appiattisce, semplifica e misconosce , giocando d’azzardo sulla pelle degli esseri umani di ogni colore.
Pagina 4 di 21

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

APPUNTAMENTI

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: