Contro il razzismo non basta l’etica, occorre la lotta di classe nei luoghi di lavoro.
Il nuovo movimento di Wagenknecht e Lafontaine mette in discussione gli equilibri interni alla sinistra in Germania e minaccia di indebolire ulteriormente il partito della Sinistra Europea. Risultano incerti il suo profilo politico e i rapporti con la politica espansiva del capitalismo tedesco.
Nessuna Weltanschauung è innocente, nessuna visione del mondo è neutrale, nessuna informazione è “imparziale”. I media di guerra sono la fanteria leggera del capitalismo. Nel sud globale, dove la lotta di classe è più difficile da occultare, funzionano da cavallette dell'imperialismo.

I braccianti non si arrendono e dalle loro lotte può nascere una nuova era.

Marx riprende e sviluppa la teoria del valore-lavoro di Ricardo considerando la duplice natura concreta e astratta del lavoro.
Chi si ricorda del 25 luglio 1943? Impreparazione, cinismo e corruzione della classe dirigente.
Sabato, 11 Agosto 2018 21:36

Attualità della Nakba

di

Le perdurante tragica attualità della Nakba riguarda non solo i palestinesi, ma più in generale gli oppressi.

Sabato, 11 Agosto 2018 21:32

Un’estate al cinema

di
Brevi recensioni dei film: Tuo, Simon, Tito e gli alieni, Thelma e Unsane alla ricerca di un filo unitario.
Sabato, 11 Agosto 2018 21:28

Il museo Giacometti a Montparnasse

di
Un luogo per riflettere grazie all’opera di un grande scultore del Novecento europeo.
Sabato, 11 Agosto 2018 21:20

Corso di Storia - quarta lezione

di

Dalla rivoluzione d’ottobre alla NEP.

Pagina 5 di 182
Pin It

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

APPUNTAMENTI

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: