Visualizza articoli per tag: Lukács

Domenica, 17 Maggio 2020 03:20

Le radici filosofiche del marxismo

Dall’analisi degli scritti del giovane Lukács degli anni venti emerge una interpretazione critica e antidogmatica del marxismo, incentrata sul metodo dialettico e sul rapporto fra teoria e prassi
Domenica, 19 Aprile 2020 03:45

Lukács, la dialettica e la rivoluzione

Passando da Korsch a Lukács mostriamo come il recupero di un’interpretazione filosofica del marxismo, a partire dalla dialettica hegeliana, abbia consentito di contrastare le concezioni revisioniste e dogmatiche
Il marxismo tra dogmatismo e filosofia
Sabato, 28 Dicembre 2019 15:01

Lukács dall’estetica all’ontologia

Gli ultimi sviluppi della riflessione filosofica di Lukács dall’elaborazione di un’estetica marxista, all’Ontologia dell’essere sociale
Domenica, 24 Novembre 2019 02:59

Il contributo di Lukács alla storia della filosofia

Proseguiamo nell’esposizione della filosofia di Lukács affrontando le opere della maturità, dall’autocritica nei riguardi di Storia e coscienza di classe a La distruzione della ragione
Domenica, 17 Novembre 2019 20:46

Videolezione: György Lukács

Concludiamo la pubblicazione delle videolezioni del corso di filosofia marxista, tenute dal prof. Renato Caputo per l’Università popolare Antonio Gramsci
Domenica, 27 Ottobre 2019 03:54

Storia e coscienza di classe

Proseguiamo nell’analisi dei concetti fondamentali del primo grande libro del Lukács marxista.
Sabato, 28 Settembre 2019 20:31

Il giovane Lukács

La filosofia marxista rivoluzionaria del giovane Lukács, con attenzione particolare all’analisi dei temi essenziali di Storia e coscienza di classe, opera fondamentale posta alle origini del marxismo occidentale
Sabato, 29 Aprile 2017 17:59

Da Caravaggio a Lukács

La mostra Da Caravaggio a Bernini quale occasione per alcune considerazioni sull’arte nella prospettiva di un’estetica marxista.

Le autorità ungheresi hanno annunciato la revoca dei finanziamenti all’archivio Lukàcs di Budapest.

Pagina 1 di 2
Pin It

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: