Cultura

Alla scoperta dei concetti fondamentali espressi da Marx ne Il Capitale

La mostra in programma fino al 15 agosto 2016 negli spazi espositivi del MASI Lugano.

A cosa serve la paura? L'analisi di Zygmunt Bauman, inventore della società liquida.

L'evoluzione del pensiero di Marx tra la stesura del Manifesto del Partito Comunista e quella de Il Capitale.

Si è svolto presso lo spazio sociale Communia la quinta edizione di Letteraria.

Il panorama religioso di questa regione sta radicalmente cambiando e tali cambiamenti influenzano la coscienza delle masse popolari.

A quasi centosettanta anni di distanza il Manifesto del partito comunista è divenuto ancora più attuale.

La critica di Marx al materialismo naturalistico di Feuerbach.

Prima parte di un'introduzione alla storia della filosofia marxista.

Prosegue l'indagine giuridica e linguistica sul tema dei diritti umani.

Pregiudizi e stereotipi offuscano la nostra percezione della realtà e, di riflesso, la nostra capacità di cambiarla.

Seconda parte della riflessione sul legame tra diritti umani e capitalismo occidentale.

Perché per un giornale comunista è giusto e necessario occuparsi dell'arte

Prima parte di un’indagine giuridica e linguistica sul tema dei diritti umani.

La vita dello studente di provincia che si trasferisce in città nel nuovo libro di Saverio de Marco

la storia dei diritti umani in rapporto con l'evoluzione del capitalismo occidentale

Conosciuto con lo pseudonimo di Siné è stato un giornalista, disegnatore e autore satirico.

Reportage degli aspetti ambientali e socio-culturali rilevati in Andalusia, in una Spagna che si prepara a nuove elezioni in giugno.

Le credenze religiose favoriscono o contrastano l'emancipazione del genere umano?

In Ucraina la repressione conta oltre 50 mila vittime e un milione di sfollati sotto una coltre di silenzio e mistificazione.

Pagina 14 di 24

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

APPUNTAMENTI

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: