Democrazia e colonialismo - IV lezione

Quarta lezione del corso tenuto presso l’Università Popolare Antonio Gramsci sull’evoluzione del razzismo: La diffusione di massa del razzismo nel mondo contemporaneo.

Il razzismo come fenomeno conseguente al clima politico e culturale che prepara le condizioni della prima guerra mondiale. Nietzsche come teorico delle teorie irrazionaliste di fine 800 risulta inadeguato per il suo eccesso di aristocraticismo. Tutto il popolo deve aderire ad un discorso di dominio mondiale che caratterizzerà le teorie dello spazio vitale durante l’ascesa del nazismo. Dopo aver approfondito il discorso sulle ragioni materiali e culturali sull origine del nazionalsocialismo il corso affronta in una sintetica argomentazione quali sono i processi di naturalizzazione delle differenze tra popoli che contraddistinguono il discorso razzista oggi. In una rapida carrellata abbiamo affrontato il razzismo all’interno dell’ideologia sionista, le condizioni storiche e culturali del razzismo tra regioni del nord e del sud in Italia ed, infine, la generalizzazione del razzismo al’ interno delle istituzioni dell Unione Europea e dell occidente.

16/03/2020 | Copyleft © Tutto il materiale è liberamente riproducibile ed è richiesta soltanto la menzione della fonte.

Condividi

L'Autore

Francesco Cori

La città futura

“Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.”

Antonio Gramsci

APPUNTAMENTI

Newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle notizie.

Contattaci: